Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

"Ravenna sia stazione di arrivo e partenza dei treni ad alta velocità": la richiesta di Forza Italia

Sul tema si muove Forza Italia con i parlamentari Enrico Aimi e Andrea Cangini a interrogare in merito il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini

La città di Ravenna "stazione di arrivo e partenza" di treni ad Alta velocità. Sul tema si muove Forza Italia con i parlamentari Enrico Aimi e Andrea Cangini a interrogare in merito il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini. Chiedendo inoltre se "vi siano stati, o vi siano, impedimenti tecnici o di altra natura che non hanno permesso il superamento di questa forte e storica penalizzazione del Comune di Ravenna".

La "linea adriatica" di Rfi, argomentano i due forzisti, è "adriatica solamente fino a Rimini", mentre "la maggior parte dei treni Frecciabianca, regionali veloci e Frecciargento, dopo Rimini proseguono per Cesena, Forlì, Faenza, Imola, Bologna ed escludono Ravenna". Così, "questa incomprensibile situazione" fa sì che "da Rimini a Bologna vi sia una specie di "adriatica di serie B che sconta in varie parti, fino a Bologna, tratti di binario unico così come nel tratto tra Ravenna e Ferrara". Per la città dei mosaici, concludono, "una forte e storica penalizzazione", anche perchè è "assente" un collegamento ferroviario tra Forlì e Ravenna. (Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ravenna sia stazione di arrivo e partenza dei treni ad alta velocità": la richiesta di Forza Italia

RavennaToday è in caricamento