rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Tutto è partito da un'aggressione: in tre finiscono in manette per spaccio

Gli arresti, eseguiti giovedì in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, sono scaturiti da un'indagine partita da un'aggressione nei confronti di una persona, maturata nell’ambito del traffico e consumo di droga

Gli agenti della Squadra Mobile di Ravenna hanno arrestato tre giovani ravennati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In manette sono finiti una 25enne, residente nel capoluogo bizantino, un 29enne, residente a Lido Adriano, ed un 24enne, residente a Ravenna, quest'ultimi due già noti alle forze dell'ordine. Gli arresti, eseguiti giovedì in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, sono scaturiti da un'indagine partita da un'aggressione nei confronti di una persona, maturata nell’ambito del traffico e consumo di droga.

Le attività di osservazione e pedinamento e gli accertamenti eseguiti dagli investigatori della Sezione Antidroga hanno permesso poi di acquisire elementi a carico degli indagati, in relazione alla detenzione e allo spaccio di cocaina nei confronti di tossicodipendenti delle province limitrofe.

L’attività criminale era peraltro coordinata dal 25enne, con la complicità della sorella 24enne, alla quale venivano impartite le direttive organizzative e le strategie da adottare per mantenere operativa la rete dello spaccio, oltre alle accortezze per eludere le indagini in corso. Nel corso dell’indagine sono state indagate in stato di libertà per cessione di sostanze stupefacenti anche altre persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto è partito da un'aggressione: in tre finiscono in manette per spaccio

RavennaToday è in caricamento