A Marina di Ravenna stradelli puliti grazie ai detenuti

“Giustizia riparativa ma anche umanizzazione e soluzione all’emergenza del sovraffollamento delle carceri nel nostro paese”. Così l’assessora ai servizi sociali Giovanna Piaia

Foto di repertorio

“Giustizia riparativa ma anche umanizzazione e soluzione all’emergenza del sovraffollamento delle carceri nel nostro paese”. E’ il commento dell’assessora ai servizi sociali Giovanna Piaia sui risultati prodotti dalle attività di pubblica utilità realizzate l’estate scorsa da tre persone, un detenuto e due giovani in affidamento ai servizi di Asp, così come previsto dal progetto “Strade e stradelli facendo”. Dal 28 giugno al 30 agosto i tre volontari hanno dedicato 19 giornate, dalle 8 alle 12, alla pulizia degli stradelli retrodunali di Marina di Ravenna lungo viale delle Nazioni, raccogliendo 842,80 chilogrammi fra vetro e lattine e 330 chilogrammi di rifiuti indifferenziati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto è stato realizzato da Comune, Asp, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e la collaborazione della Guardia costiera, Carabinieri di Marina di Ravenna, di Hera Ravenna, della cooperativa La pieve, del consiglio territoriale del mare, della pro loco e della cooperativa spiagge di Ravenna. “Esperienze di giustizia riparativa come questa – ha aggiunto l’assessora Piaia - comportano effetti positivi sia al detenuto, che recupera dignità attraverso il suo inserimento nella società, che alla collettività che può così utilizzare aree pubbliche rese in condizioni di migliore fruibilità e decoro”. La direttrice della Casa Circondariale di Ravenna, Carmela De Lorenzo, ha parlato della situazione del carcere di Ravenna nel contesto nazionale e Gabriele Grassi in qualità di coordinatore dell’esperienza di lavoro dei tre volontari coinvolti nel progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Si tuffano in mare, vengono risucchiati dalle onde: tre vengono salvati, uno perde la vita

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Tragico incidente stradale in Campania: muore una donna ravennate

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

Torna su
RavennaToday è in caricamento