menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano il furto negli appartamenti, arrestate dai carabinieri due giovani nomadi

Le malviventi, di 19 e 21 anni, avevano una lunga serie di reati alle spalle e, la più anziana, deve scontare una pena definitiva di 5 anni

Hanno cercato di mettere a segno una serie di furti negli appartamenti di un condominio di via Dradi ma, grazie alla solerzia dei residenti, due giovani nomadi sono state arrestate dai carabinieri. Nel pomeriggio di giovedì scorso le ragazze, di 19 e 21 anni, era riuscite ad entrare e si stavano aggirando per le scale nella speranza che qualcuno avesse la porta aperta per il caldo o l’avesse momentaneamente socchiusa. In qualche caso hanno anche provato a suonare in con insistenza attesa che qualcuno aprisse loro l’uscio e, un'anziana condomina, è caduta nella trappola aprendo la porta di casa. Solo il caso ha voluto che, proprio in quel momento, un altro condomino insospettito dalla situazione ha chiamato il 112 facendo accorrere una pattuglia dei carabinieri.

I militari dell'Arma, dopo aver bloccato ogni via di fuga, sono partiti alla caccia delle zingare che ancora si aggiravano per le scale e le due, per fuggire, sono salite fino al settimo piano per poi attendere l'arrivo di un carabiniere e cercare di fuggire con l'ascensore. Al piano terra, però, hanno trovato ad attendere il secondo militare che le ha bloccate. Dagli accertamenti è emerso che, entrambe, dimorano a Savio di Ravenne e che, la 21enne, oltre ad essere incinta aveva un ordine di cattura in quanto deve scontare una condanna definitiva a 5 anni e 6 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio. Processate per direttissima, sono state condannate al divieto di dimora nel ravennate e, per la più grande, si sono aperte le porte del carcere di Forlì.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento