Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Ravenna vince il 'derby' con Rimini: il capolavoro della Classense verso il restauro

Dopo una gara all'ultimo voto trionfa la "Resurrezione di Lazzaro". Ora il dipinto monumentale di Francesco Zaganelli aspetta che abbia inizio il percorso di restauro

Dopo un testa a testa serrato, Ravenna vince il "derby" contro Rimini relativo al contest "Opera Tua", l'iniziativa messa in campo da Coop Alleanza 3.0 che propone una sfida artistica tra le opere della Penisola mettendo in palio il restauro dei beni vincitori Una gara "a tappe" dove ogni volta sono due capolavori artistici  a sfidarsi e che nel 2021 è iniziata proprio dalla Romagna mettendo a confronto la "Resurrezione di Lazzaro", dipinto monumentale di Francesco Zaganelli conservato nella Sala Muratori della Biblioteca Classense, e il busto di Luigi Poletti, statua in marmo conservata presso il Teatro Galli di Rimini. La vittoria non è stata ancora ufficializzata, ma sul sito del progetto le votazioni sono chiuse da venerdì e l'opera ravennate risulta in vantaggio su quella riminese con il 52% delle preferenze.

Il dipinto ravennate trionfa dunque di un soffio nella sfida tra i due tesori artistici che si è svolta dal 15 aprile al 14 maggio. Dopo l'ufficializzazione potrà partire l'iter di restauro per la "Resurrezione di Lazzaro", un intervento che prevede la rimozione dei depositi incoerenti del dipinto e del telaio con pennelli a setole morbide e dei consolidamenti preliminari localizzati e velinatura totale della superficie pittorica. Fatto questo, seguirà la pulitura e la preparazione del verso del manufatto. Infine, verrà svolto un test di pulitura con solventi a polarità controllata per definire la delicata operazione di pulitura superficiale, il ritocco pittorico e la verniciatura finale. Online sul sito dell'iniziativa sarà possibile seguire il restauro, con informazioni sui tempi e l’avanzamento.

"Siamo molto soddisfatti di questo risultato, che attesta innanzitutto l’attenzione e l’amore della nostra comunità per l’arte e per la cultura - dichiara l’assessora Elsa Signorino - I ravennati si sono stretti attorno a questo importante dipinto, prezioso simbolo dell’antica storia della città, e hanno colto in pieno l’occasione offerta da Coop Alleanza 3.0, che con grande sensibilità da 5 edizioni ormai porta avanti il progetto “Opera tua” per il restauro di opere d’arte in tutta Italia e che questa volta finanzierà il recupero della nostra pala d’altare".

L'opera

La grande pala "Resurrezione di Lazzaro", opera di Francesco Zaganelli, viene citata da Giorgio Vasari nelle sue "Vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori”. Era un tempo collocata sull'altare maggiore della chiesa di San Romualdo di Ravenna, annessa all'Abbazia di Classe dentro le mura. Citata da tutte le guide locali, è ora conservata nella Sala Muratori della Biblioteca Classense, già sagrestia della stessa chiesa.

Quasi certamente il soggetto dell'opera ha relazione con il fatto che la chiesa, in origine, era collegata all'antico ospedale di San Lazzaro, di cui costituisce dunque una importante memoria. Definito "di una complessità compositiva stupefacente" (G. Viroli, 1993), potrebbe esser stato lasciato incompiuto dall'autore e completato da allievi e in questo senso il restauro già iniziato, che ha riguardato finora parti strutturali ma che si auspica possa spingersi fino al recupero completo della pellicola pittorica, potrebbe riservare sorprese e fornire nuovi dati agli studiosi su uno dei capitoli più importanti della pittura romagnola del Cinquecento.

Resurrezione di Lazzaro_ZAGANELLI-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna vince il 'derby' con Rimini: il capolavoro della Classense verso il restauro

RavennaToday è in caricamento