Dopo la multa l'artista di strada ringrazia i negozianti: "Grazie a voi ho comprato un camper per me e mio figlio"

Ad aprile l'artista di strada era stato multato dagli agenti perchè stava suonando la chitarra seduto in via Diaz senza l'autorizzazione necessaria

Mattia Schiavina, in arte "Re Cane", è un 36enne di Ferrara che spesso capita di veder suonare di fronte al Duomo della città estense. Ad aprile l'artista di strada si è recato a Ravenna, dove ha pensato di iniziare a suonare la chitarra seduto in via Diaz. In breve, però, il musicista è stato raggiunto dagli agenti della Polizia locale, che lo hanno multato in quanto si stava esibendo senza essere in possesso della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività), come previsto nel Regolamento comunale per l'esercizio dello spettacolo di strada. Una multa da 150 euro e l'ordine di smettere immediatamente di suonare. Una storia che ricorda quella, tanto travagliata, del "menestrello di via Diaz" Werther Bartoletti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora l'artista, a sette mesi di distanza, ha raggiunto un obiettivo importante e ha deciso di condividerlo con i ravennati: "Voglio condividere un piccolo, grande successo - spiega Mattia - Grazie al sostegno da voi ricevuto in cambio della musica che vi ho portato, sono riuscito a comprarmi il camper con il quale portare a scuola mio figlio e alloggiare agevolmente nelle città dove mi esibirò in futuro. Con le ultime canzoni che ho scritto per voce lirica femminile e la presenza di Elena ed Eleonora, ho raccolto abbastanza soldi da pagare per intero gli ultimi mesi d'affitto nella casa dove vivevo a Ferrara e, intanto, risparmiare quelli per il furgone camperizzato. E questo, in maniera concreta, lo devo a voi e alla gestione del vostro territorio, meta di numerosi turisti. Un ringraziamento particolare va a tutti i negozianti tra via Diaz e via Cavour, perchè anche d'estate con le porte aperte e dopo ore di musica non si sono mai lamentati. Rimarrò con voi almeno una volta a settimana, perchè quando siedo in quelle strade e comincio a suonare, io mi sento a casa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

Torna su
RavennaToday è in caricamento