rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Il "recordman" dei donatori va in pensione: per il 70enne oltre 300 donazioni

Il romagnolo iscritto all'Avis Comunale di Ravenna ha concluso la carriera di donatore di sangue e di plasma: "Donare certamente non fa male e fa bene sia al donatore sia ai pazienti"

Va in pensione il recordman dei donatori di sangue. Guido Salvadori di Bertinoro, iscritto all'Avis Comunale di Ravenna dal 6 aprile 1980, ha concluso nei giorni scorsi a quasi 70 anni e con 310 donazioni, la sua stupenda carriera di donatore di sangue e di plasma. "Nell'arco di questi anni sono tanti gli ammalati che lo possono ringraziare per aver avuto, grazie alle sue donazioni, garantito il diritto alla vita", è il ringraziamento pubblicato dall'Avis provinciale di Ravenna sulla propria pagina Facebook, sottolineando contemporaneamente anche l'attività svolta dai donatori "che quotidianamente e con costanza donano questo prezioso farmaco, indispensabile per curare tante malattie e produrre altri farmaci salvavita. Ciò che doni rimarrà tuo per sempre".

"La storia del signor Guido con 310 donazioni all'attivo, ogni tre mesi, se non altro dimostra che donare non fa male, anzi fa un mucchio di bene sia ai donatori - tenuti costantemente sotto controllo per il loro stato di salute con le analisi - ma soprattutto fa bene a chi il sangue lo riceve", soprattutto in questi giorni in cui si registrano "criticità" importanti", sono le parole rilasciate all'Ansa da Vincenzo De Angelis, direttore del Centro nazionale.

"Così come è un diritto del paziente ricevere sangue, è dovere nostro donarlo, soprattutto in questo periodo", spiega De Angelis. Il signor Guido "dà un messaggio fondamentale, in questi giorni soprattutto, e in particolare per i giovani. Per uno in 'pensione' a 70 anni ce ne vorrebbero altri due che entrano nel circuito delle donazioni - rilancia De Angelis - La situazione in questo momento è molto critica. Donare certamente non fa male e fa bene sia al donatore sia ai pazienti che in questi giorni hanno molto bisogno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "recordman" dei donatori va in pensione: per il 70enne oltre 300 donazioni

RavennaToday è in caricamento