menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Residente in Italia da 10 anni, ma la targa era ancora romena: auto sequestrata dai carabinieri

Continua l'attività contro l’utilizzo improprio delle targhe estere, dopo il giro di vite imposto recentemente il Decreto Sicurezza che ha comportato la modifica di uno degli articoli del Codice della Strada

Continua l'attività contro l’utilizzo improprio delle targhe estere, dopo il giro di vite imposto recentemente il Decreto Sicurezza che ha comportato, tra l'altro, la modifica di uno degli articoli del Codice della Strada, in numero 93, che impone l'obbligo di re-immatricolare i veicoli con targa straniera per gli intestatari dei mezzi entro 60 giorni dal momento in cui acquisiscono la residenza in Italia.

L'ultimo caso è emerso dopo un controllo dei Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Faenza. Sabato mattina una pattuglia del Radiomobile ha fermato il conducente di una Ford Fiesta con targa estera immatricolata in Romania. Dal controllo è emerso che il conducente, risultato anche proprietario dell’autovettura, un 54enne originario della Romania era residente in Italia dal 2009 senza però essersi mai posto il problema di re-immatricolare il veicolo. I militari dell'Arma hanno così contestato una sanzione di 498,40 euro, in violazione dell'articolo 93 del CdS che è stata immediatamente pagata. Al proprietario del veicolo è stato ritirato il documento di circolazione e il certificato di proprietà cosa che ha comportato il sequestro del mezzo. Il 54enne dovrà provvedere al cambio targa entro sei mesi pena la confisca del mezzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento