Fà uno strip in caserma: "ero accecato dalla rabbia"

I Carabinieri della Stazione di Lugo hanno arrestato un cittadino di nazionalità nigeriana di 32 anni, clandestino, già noto alle forze dell'ordine, in quanto responsabile di una serie di reati

I Carabinieri della Stazione di Lugo hanno arrestato venerdì pomeriggio un cittadino di nazionalità nigeriana di 32 anni, clandestino, già noto alle forze dell’ordine,  in quanto responsabile di una serie di reati in particolare resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e soggiorno illegale. L’attività è scaturita a seguito di un controllo effettuato dal Carabiniere di quartiere di Lugo in un parcheggio di un centro commerciale lughese, dove l'extracomunitario chiedeva l'elemosina.

Quando i carabinieri gli hanno consegnato il foglio con il quale avrebbe dovuto presentarsi in Questura per questioni legate all'immigrazione, si è spogliato completamente e, nudo, ha iniziato a correre per i corridoi della caserma in cerca di un'uscita.  Una volta in cella di sicurezza, l'uomo è riuscito a scardinare il letto e a sistemarlo davanti allo spioncino. Spostato in un'altra cella, ha ripetuto l'impresa tanto che i militari alla fine hanno deciso di togliere il letto.

Sabato mattina davanti al giudice Corrado Schiaretti e al Pm di turno Daniele Barberini, il 32enne, dopo essersi scusato per l'accaduto e averlo attribuito a uno stato di rabbia, attraverso il suo avvocato, Giacomo Foschini, ha patteggiato 10 mesi di reclusione con pena sospesa e nulla osta all'espulsione.

 

 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

Torna su
RavennaToday è in caricamento