rotate-mobile
Cronaca

Riapertura della strada provinciale 302, i sindaci coinvolti: "Esempio di come sia stato necessario muoversi d'urgenza"

Grazie alle azioni messe in campo dalla Provincia di Ravenna in contatto costante con la Città Metropolitana di Firenze e con i Comuni di Brisighella e Marradi

Sabato, grazie alle azioni messe in campo dalla Provincia di Ravenna in contatto costante con la Città Metropolitana di Firenze e con i Comuni di Brisighella e Marradi, riapre la strada provinciale 302, asse viario fondamentale della valle del Lamone fra Emilia-Romagna e Toscana. La riapertura sarà a senso unico alternato a causa delle criticità che permangono sia a monte che a valle della strada e che, per essere superate necessiteranno di interventi molto più significativi. "Questa grande arteria viaria - spiegano i primi cittadini di Ravenna, Firenze, Marradi e Brisighella - è un esempio chiarissimo di come sia stato assolutamente necessario muoversi d'urgenza per ottenere anche solo una prima percorribilità a un mese dall'evento e di come queste attività siano solo una minima parte di ciò che è necessario fare per ipotizzare anche solo un mero ripristino, che purtroppo però rischia spesso di non essere più sufficiente, della situazione pre-alluvione. Visitare la sp 302 rende chiarissimo sia cosa significhino interventi d'urgenza, sia quanto sia necessario stanziare subito nuove risorse per la viabilità e le frane e, soprattutto, quanto sia essenziale avere un commissario con poteri speciali per poter intervenire con la celerità necessaria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapertura della strada provinciale 302, i sindaci coinvolti: "Esempio di come sia stato necessario muoversi d'urgenza"

RavennaToday è in caricamento