menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riaprono anche i circoli ricreativi, attesa per l'ordinanza della Regione

“Tra l’altro in alcune frazioni di Ravenna i circoli ricreativi e i rispettivi bar sono le uniche strutture presenti nel paese e sarebbe stato difficilmente comprensibile un’apertura posticipata"

I circoli ricreativi  “Saffi” di San Michele, “Mazzini” di Villanova di Ravenna, “L’incontro” di Santerno, il circolo di Roncalceci “2 Giugno”, quello di Gambellara “IX Febbraio”, “Saffi” di Fornace Zarattini, il circolo “Tonino Spazzoli” di Coccolia, “Mameli” di Casemurate, “Mazzini” di Castiglione, “Mameli” e “Guerrini” di città riapriranno lunedì 18. E' la nota che arriva in previsione dell’ordinanza della Regione, attesa per la giornata di domenica.

“Tra l’altro in alcune frazioni di Ravenna i circoli ricreativi e i rispettivi bar sono le uniche strutture presenti nel paese e sarebbe stato difficilmente comprensibile un’apertura posticipata rispetto alla generalità degli esercizi di somministrazione - affermano i responsabili dei circoli - naturalmente,  ciò avverrà nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza e delle direttive regionali, linee guida e indicazioni operative che salvaguardino la salute di operatori lavoratrici e lavoratori clienti e persone, permettendo lo svolgimento in sicurezza delle attività stesse, le misure di salvaguardia e ogni prevenzione della diffusione del COVID. Nel pieno rispetto di tutte le direttive e precauzioni, ci auguriamo che la riapertura controllata e ancora parziale dei nostri circoli, alcuni storici e tra i più rappresentativi del territorio, sia un bel segnale per la collettività e tutta la società civile”, conclude la nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento