Cronaca

Riduzioni sulla Tari 2021: niente rate, ma un unico pagamento a fine anno

Per le utenze domestiche sono previste come ogni anno svariate forme di sostegno per le famiglie in difficoltà

Anche quest’anno, così come stabilito l’anno scorso, saranno discusse e votate a breve in consiglio comunale le misure relative alla Tari 2021 con l’obiettivo di portare sollievo finanziario alla comunità locale a seguito della situazione di emergenza dovuta agli effetti della pandemia da Covid 19. La giunta le ha approvate in una delle ultime sedute mentre saranno presentate alla commissione consiliare 5 “Bilancio, partecipate, personale, patrimonio” nella prossima riunione di giovedì.

“Come avevamo avuto già modo di annunciare – afferma il sindaco Michele de Pascale - anche quest’anno il Comune di Ravenna mette in campo un provvedimento poderoso di riduzione della Tari per tutte quelle attività commerciali, artigianali e legate alla cultura e allo spettacolo che sono state duramente colpite dalla pandemia, che si sono trovate in condizioni di grandissima difficoltà e che oggettivamente non hanno prodotto rifiuti. Ovviamente il secondo lockdown ha colpito un numero di categorie più ristretto rispetto al primo, per alcune la scontistica è rimasta identica a quella dell’anno scorso, nonostante i giorni effettivi di chiusura siano stati meno – ma abbiamo pensato di mantenere comunque invariato il sostegno – per altre, particolarmente colpite, è addirittura aumentata, penso soprattutto a palestre, discoteche, musei e altre attività che in questo 2021 hanno vissuto una situazione particolarmente pesante”.

Il costo complessivo del servizio rifiuti è pressoché invariato rispetto a quello dell’anno 2020 e ciò ha consentito di mantenere una sostanziale invarianza dell’equilibrio tariffario, anche rispetto agli anni precedenti. Sono inoltre previste riduzioni per circa 3.400.000 euro su un totale di circa 12.000.000 euro in relazione alle utenze non domestiche, finanziate in gran parte con risorse comunali, considerati i lunghi periodi di chiusura delle attività. Ciò permetterà l’applicazione di molte riduzioni calcolate sulla tassa complessivamente dovuta per l’anno 2021, riduzioni che arriveranno al 100% (esenzione totale) per talune categorie di attività (tra queste musei, scuole, associazioni, cinematografi e teatri, impianti sportivi e discoteche).

Per le utenze domestiche sono previste come ogni anno svariate forme di sostegno per le famiglie in difficoltà. Per il 2021 la Tari non dovrà essere pagata in tre rate, come precedentemente all’emergenza sanitaria, ma in un’unica soluzione posticipata a fine anno, analogamente all’anno 2020. Il modello per il pagamento della Tari 2021 sarà inviato, come di consueto, da Hera spa e sarà comprensivo di tutte le agevolazioni definite dall'Amministrazione. Il pagamento andrà effettuato entro il 31 dicembre di quest’anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riduzioni sulla Tari 2021: niente rate, ma un unico pagamento a fine anno

RavennaToday è in caricamento