Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Russi

Rifiuti, scatta il nuovo sistema di raccolta porta a porta: coinvolgerà circa 5mila famiglie

Il nuovo sistema di raccolta partirà il 17 gennaio e interesserà circa 6.300 utenze fra domestiche e non domestiche

Prosegue a Russi il progetto di estensione della raccolta porta a porta dei rifiuti, introdotta per migliorare il decoro cittadino, la quantità e qualità della raccolta differenziata e per promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini. Lunedì 17 gennaio 2022 partirà il nuovo sistema di raccolta che interesserà circa 6.300 utenze fra domestiche e non domestiche.

Nello specifico, nella zona residenziale di Russi, Godo e San Pancrazio (circa  5.000 utenze) la raccolta stradale dei rifiuti urbani sarà trasformata in porta a porta ‘misto’ che prevede la raccolta a domicilio di indifferenziato e organico, lasciando i cassonetti stradali per carta, plastica/lattine, vetro e sfalci vegetali, mentre nel forese e nella zona artigianale (circa  1.300 utenze) è previsto un sistema di raccolta domiciliare ‘integrale’, che riguarda tutte le tipologie di rifiuti, con una grande novità: in tutte le zone le lattine andranno raccolte assieme alla plastica, mentre il vetro andrà raccolto separatamente.

A tutte le utenze interessate dal nuovo sistema, che non abbiano già ricevuto i contenitori dal personale addetto, è stato lasciato un avviso con tutte le indicazioni per il ritiro del kit, che si può effettuare presso la stazione ecologica.

I canali di contatto Hera dedicati ai nuovi servizi

Per eventuali richieste di chiarimenti sull’avvio dei nuovi servizi è possibile inviare una mail a differenziatarussi2021@gruppohera.it oppure contattare il numero del Servizio Clienti famiglie 800.999.500 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18). Per informazioni e segnalazioni sono inoltre disponibili l’apposita sezione del sito di Hera e l’app Il Rifiutologo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, scatta il nuovo sistema di raccolta porta a porta: coinvolgerà circa 5mila famiglie
RavennaToday è in caricamento