rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

Rigassificatore: percorsi ciclabili e riqualificazione energetica, definite le opere di compensazione

La giunta definisce le opere di mitigazione e compensazione a carico di Snam legate alla realizzazione del rigassificatore al largo di Punta Marina. Prevista anche la riqualificazione di Viale dei Navigatori

Dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale nella seduta di martedì della delibera relativa alla variante urbanistica che consente il rilascio dell'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio del rigassificatore e delle strutture connesse al suo funzionamento (23 voti favorevoli dei gruppi Pd, Lista de Pascale sindaco, Ravenna Coraggiosa, Lega Salvini premier, Fratelli d'Italia, Gruppo misto, Movimento 5 Stelle, Pri; un’astensione del gruppo Lista per Ravenna), giovedì la giunta comunale ha approvato l’atto che indica alla Regione Emilia-Romagna le opere da porre a carico di Snam per mitigare e compensare l'inserimento delle strutture connesse all’attività della nave rigassificatrice nel contesto paesaggistico e ambientale del territorio comunale.

“Come abbiamo detto più volte – dichiara il sindaco Michele de Pascale – la realizzazione del rigassificatore è strategica per la sicurezza nazionale, a sostegno di famiglie e imprese in questo momento di pesante crisi energetica. L’impianto sarà realizzato e opererà in sicurezza come dimostrato dai pareri positivi forniti dagli enti preposti alla sicurezza e alla tutela ambientale. Altrettanto fondamentale è che le opere di mitigazione e compensazione che oggi deliberiamo ufficialmente diano una risposta anche in termini di valorizzazione turistica di Punta Marina e di efficientamento energetico del nostro territorio. Sul fronte invece dei ristori, come ad esempio le scontistiche energetiche, l’Amministrazione comunale si sta facendo parte attiva nei confronti del Governo e del Parlamento affinché possano essere presi i provvedimenti più favorevoli alla cittadinanza e ci sia assoluta parità di trattamento rispetto a quanto verrà valutato per Piombino”.

L’elenco delle opere di mitigazione e compensazione a carico di Snam approvato oggi dalla giunta comprende la realizzazione, prioritaria, della rinaturalizzazione delle aree circostanti il previsto impianto a terra a Punta Marina, mediante intervento di forestazione con percorsi di fruizione ambientale per un totale di circa 90 ettari; un percorso ciclabile di collegamento tra quello esistente in via Canale Molinetto e quello esistente in via Trieste (in parte ricadente all’interno della suddetta area di forestazione, in prossimità di via dell’Idrovora); l’adeguamento e il collegamento del percorso ciclabile fra via Canale Molinetto e via delle Americhe a Punta Marina; l’intervento di riqualificazione urbana di viale dei Navigatori a Punta Marina; l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione comunale e la riqualificazione energetica di edifici pubblici al fine della riduzione dei consumi energetici, anche mediante installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili destinati all'autoconsumo o per la formazione di comunità energetiche.

Tali opere saranno opportunamente inserite nel provvedimento di autorizzazione del Commissario Straordinario per il rigassificatore, il presidente della Regione Emilia – Romagna Stefano Bonaccini, al termine della Conferenza di servizi che sta esaminando l’istanza per il rilascio dell’autorizzazione alla costruzione e al funzionamento del rigassificatore da parte di Snam, alla quale partecipano tutti i soggetti competenti, tra i quali il Comune di Ravenna, e la cui ultima seduta è fissata per il 28 ottobre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigassificatore: percorsi ciclabili e riqualificazione energetica, definite le opere di compensazione

RavennaToday è in caricamento