rotate-mobile
Cronaca Alfonsine

Rigenerazione urbana, dal mercato coperto alla casa comunale: finanziate due opere in Bassa Romagna

730mila euro finanziati dalla Regione per la ricostruzione dell'ex mercato coperto di Alfonsine, mentre la casa comunale di Lavezzola diventerà un luogo per tutta la comunità

Sono due i progetti in Bassa Romagna che beneficeranno dei contributi regionali destinati a interventi di rigenerazione urbana nei Comuni con meno di 60mila abitanti: la riqualificazione dell'ex mercato coperto di Alfonsine e della casa comunale di Lavezzola. Erano due le linee di finanziamento previste dal bando: una specifica per la riqualificazione urbana (con contributi ammissibili fino a 700mila euro, poi incrementati, per la quale è stato candidato il progetto di Alfonsine) e una per interventi edilizi più leggeri, volti a un uso temporaneo laddove non sussistono immediatamente le condizioni per definire un progetto definitivo di riutilizzo dell’immobile (contributo massimo fino a 100mila euro), come nel caso della casa comunale di Lavezzola.

Il mercato coperto di Alfonsine, edificato negli anni '50 in concomitanza con la ricostruzione post bellica del paese, venne costruito per forma e materiali come un magazzino e destinato al commercio di prodotti alimentari e d’uso quotidiano. Successivamente, venne aggiunto il porticato semicircolare come riparo per le attività commerciali e soprattutto per incentivare la funzione di socialità che in maniera naturale il mercato stesso facilitò: era diventato non solo uno spazio per gli scambi commerciali, ma un luogo d’incontro per gli alfonsinesi.Con il passare dei decenni, gli esercizi commerciali hanno man mano cessato le proprie attività e il mercato infine si è svuotato, restando in stato di abbandono dagli anni '90.

La sua riqualificazione è oggetto di un intenso percorso partecipato voluto dall'Amministrazione comunale, che ha coinvolto i cittadini nel definire la destinazione d'uso del nuovo edificio. Lo scopo del progetto, che ha un costo complessivo di 2,5 milioni di euro di cui 730mila finanziati dalla Regione, è sia la ricostruzione dell’edificio, sia la restituzione alla comunità alfonsinese di quello che per molto tempo è stato un luogo della socialità del paese.

"Attendevamo con fiducia l'esito di questo bando, perché i fondi regionali avrebbero permesso al nostro progetto di esprimere tutta la sua potenzialità - dichiara il sindaco di Alfonsine, Riccardo Graziani -. Questo risultato è sicuramente il coronamento dell'impegno messo in campo non solo dei nostri uffici, ma di tutti gli alfonsinesi che hanno collaborato al progetto durante il percorso partecipato, che tutt'ora prosegue. La rigenerazione urbana del mercato coperto rappresenta uno degli obiettivi più sfidanti per la nostra Amministrazione e in tempi così difficili è sicuramente una buona notizia per la nostra comunità".

l progetto di rigenerazione urbana proposto per la casa comunale di Lavezzola consiste invece in un intervento di riuso temporaneo della struttura, ad oggi sottoutilizzata. Il progetto punta a generare effetti positivi e diffusi di qualificazione dell’ambiente urbano, di coinvolgimento attivo delle comunità locali e di rafforzamento della coesione sociale, nonché di miglioramento della qualità dell'area interessata. La temporalità dell'intervento permette di intraprendere soluzioni tecniche economiche e reversibili: la proposta consiste nella creazione di un ambiente atto ad accogliere attività di incontro, creatività, socialità diffusa, sanità di prossimità (la casa comunale ospita gli ambulatori di due medici di base), animazione, esperienze artistiche, motorie e sociali, punti di ritrovo anche nell’area esterna oltre che all’interno dell’edificio (esiste già una sala comunale con 100 posti per spettacoli), fruibili per tutte le età.

"Si tratta di una opportunità estremamente interessante per il nostro territorio - ha dichiarato la sindaca di Conselice Paola Pula -. Il progetto ha infatti una forte valenza sperimentale, che ci consentirà di prendere in un secondo momento decisioni più mirate in base ai risultati e ai riscontri che avremo in questa prima fase. La casa comunale diventerà un elemento qualificante per l'intero centro urbano, un luogo di cultura e socialità , di servizi di prossimità, che punta a migliorare la vita di tutti i cittadini".

In tutto sono 80 gli interventi di rigenerazione urbana finanziati in tutta la regione grazie al bando rigenerazione urbana 2021 (bando Ru21), per un totale di oltre 75 milioni di euro di investimenti, di cui 47 milioni finanziati dai contributi regionali.

Rendering - casa comunale di Lavezzola-2

Il progetto della casa comunale di Lavezzola

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigenerazione urbana, dal mercato coperto alla casa comunale: finanziate due opere in Bassa Romagna

RavennaToday è in caricamento