menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimozione della Berkan B in stallo: "Divergenze con le imprese che dovevano rimuoverla"

Tra Comune e il gruppo di imprese temporaneo aggiudicatario del bando sono sorte delle divergenze e l'amministrazione sta valutando di revocare il risultato della gara

E' stallo sulla rimozione del relitto della nave Berkan B dal canale Piomboni di Ravenna. Tra Comune e il gruppo di imprese temporaneo aggiudicatario del bando sono sorte delle divergenze e l'amministrazione sta valutando di revocare il risultato della gara procedendo a un nuovo bando con procedura accelerata.

"Non ho la facoltà di dare tempi certi" ammette il vicesindaco Eugenio Fusignani, rispondendo martedì pomeriggio in Consiglio comunale a un question time in merito del capogruppo di Ravenna in Comune Massimo Manzoli. "Il relitto - precisa - non si trova nella pialassa ma nel canale Piomboni e l'Autorità di sistema portuale si è assunta gli oneri del suo galleggiamento per impedire fuoriuscita di sostanze inquinanti. Dallo scorso febbraio non sono state avvistate fuoriuscite di sostanze oleose" e la stessa Autorità si e' impegnata a pubblicare una gara per la rimozione e demolizione del relitto.

L'aggiudicazione è arrivata nel novembre del 2019, prosegue Fusignani, ma al tavolo tecnico richiesto dal gruppo temporaneo di imprese aggiudicatario sono sorte delle "divergenze" nel settembre 2020 sulla "quantificazione economica delle attività", dopo la presentazione di una documentazione progettuale aggiornata. Così "purtroppo" non si è arrivati alla stipula del contratto e ora si valuta appunto la revoca dell'aggiudicazione e una nuova gara. Tra l'altro, conclude il vicesindaco, la legge di bilancio prevede dei fondi proprio per la rimozione dei relitti dall'acque portuali.

Il relitto, che già giaceva nel canale, è affondato nel marzo 2019, ricorda Manzoli, e dopo l'indagine della Procura i lavori sono stati affidati "a Micoperi per nove milioni di euro". Sarebbero dovuti iniziare all'inzio dell'anno, "ma ancora non si è mosso nulla. Sono molto preoccupato", ancor di più se a gestire la partita "sono gli stessi dell'escavo del canale". L'amministrazione, conclude, "non ha idea di quando verrà ripulita una zona di altissimo valore ambientale". (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento