rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Cervia

Riparte la ztl estiva a Milano Marittima: istituita una nuova tariffa per la 'zona viola'

Dal 1 maggio riparte la ztl, che si concluderà a fine settembre, nelle traverse a mare di Milano Marittima, in corrispondenza del tratto del nuovo lungomare che va da via Mascagni a Via Spalato

Dal 1 maggio riparte la ztl, che si concluderà a fine settembre, nelle traverse a mare di Milano Marittima, in corrispondenza del tratto del nuovo lungomare che va da via Mascagni a Via Spalato. Poiché gran parte di queste strade sono a fondo cieco e non precludono viabilità di collegamento, si è pensato di collegare la ztl alla sosta nelle traverse stesse. Viene pertanto istituita una ztl valida dalle 00:00 alle 24:00, previo pagamento di 10 euro e la possibilità di sosta con l’applicazione della tariffa di nuova istituzione per “Zona Viola” d’importo pari a quello previsto per la “Zona Rossa” di Milano Marittima.

Le strade con parcheggio sono 7: Via Mascagni, Paganini, Ponchielli, Cimarosa, Baracca, Toti e Spalato, nelle quali sarà posizionato un apposito parcometro che emetterà permesso ZTL e biglietto parcheggio. I proprietari di abitazioni sulle traverse a mare che hanno posto auto nelle loro proprietà e che non vogliono sostare potranno accedere senza la necessità di un permesso, se invece intendono parcheggiare negli stalli blu dovranno provvedere al pagamento. Tutte le categorie precedentemente autorizzate al passaggio continueranno a poterlo fare salvo dover pagare la sosta nel caso impegnassero lo stallo blu.

I proprietari di stabilimenti balneari potranno accedere alla ztl per raggiungere il proprio spazio perché l’autorizzazione è unita al permesso di stazionare nello stallo assegnatogli. Per gli albergatori che insistono su queste strade sono state definite nuove modalità di gestione del rilascio degli abbonamenti speciali. Infatti da quest’anno gli hotel potranno avvalersi di un portale informatico nel quale caricare autonomamente le targhe dei propri ospiti, in base al numero di permessi di parcheggio che hanno acquistato.

L’assessore Enrico Mazzolani ha dichiarato: “L’obiettivo che ci siamo posti con questa nuova modalità è quella di una gestione più corretta dei permessi, evitando anche situazioni illecite come la compravendita di tagliandi. Soprattutto ci preme andare incontro all’utenza dei proprietari di abitazioni con posto auto, agli albergatori che possono più facilmente gestire i permessi e infine sgravare gli uffici comunali dal dover rilasciare oltre 2000 permessi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte la ztl estiva a Milano Marittima: istituita una nuova tariffa per la 'zona viola'

RavennaToday è in caricamento