Cronaca Cervia

Risse e assembramenti: la Polizia chiude il locale della movida per due settimane

I motivi della chiusura, informano fonti investigative, "risiedono nella tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, venuta meno più volte, tanto da indurre il Questore di Ravenna ad applicare l’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza"

Giovedì gli agenti della Polizia di Stato e militari dell’Arma Carabinieri hanno proceduto alla chiusura temporanea di un locale di Milano Marittima. I motivi della chiusura, informano fonti investigative, "risiedono nella tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, venuta meno più volte, tanto da indurre il Questore di Ravenna ad applicare l’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza". 

Durante lo scorso mese di giugno, Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale di Cervia, hanno effettuato alcuni controlli all’interno del locale, "rilevando in più occasioni violazioni alla normativa per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, con conseguente grave e ripetuta esposizione degli avventori a un rischio di contagio". Inoltre, nel recente passato, Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, sono intervenuti più volte, anche nel corso della stessa serata, per sedare risse o per episodi violenti che si sono verificati all’interno del locale o in prossimità dell’ingresso.

Pertanto, giovedì gli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Ravenna e militari del Comando Provinciale Carabinieri di Ravenna, hanno provveduto alla notifica del provvedimento al titolare dell’esercizio pubblico e alla chiusura del locale con l’applicazione dei sigilli. Il locale rimarrà chiuso per 15 giorni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse e assembramenti: la Polizia chiude il locale della movida per due settimane

RavennaToday è in caricamento