Staff a contatto con un soggetto a rischio Coronavirus: il sushi chiude

Proprio quando ai ristoranti è stato dato il via libera alla riapertura, il ristorante ha dovuto sospendere completamente il servizio

Negli scorsi mesi, dopo la chiusura forzata dei ristoranti dovuta all'emergenza Coronavirus, l'Azuki sushi di Ravenna ha continuato a fare consegne a domicilio, sospendendo invece i ritiri da asporto per mettere in massima sicurezza personale e clienti. Ora, purtroppo - proprio quando ai ristoranti è stato dato il via libera alla riapertura - il ristorante di via della Carmen ha dovuto sospendere completamente il servizio.

"Il nostro staff è entrato in contatto con un soggetto a rischio contagio da Coronavirus - spiegano sulla pagina Facebook del locale - per questo ci prenderemo del tempo per decidere come comportarci e per valutare le condizioni dei nostri ragazzi, che al momento stanno tutti bene. Sin dall'inizio di questa pandemia abbiamo deciso di rimboccarci le maniche. Il nostro sushi ha rallegrato e allietato la quarantena di tantissimi e di questo siamo molto fieri. Abbiamo sempre lavorato nel rispetto delle regole, con tutti i dispositivi di sicurezza e le norme igienico-sanitarie necessarie, sempre controllando temperatura corporea ed eventuali sintomi. Siamo stati scrupolosi per evitare il rischio di contagio: ebbene, nonostante la scrupolosità ci dobbiamo fermare; per voi, per noi e per tutta la nostra comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Il Coronavirus strappa alla vita un 50enne: 130 nuovi casi nel ravennate

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Ci mette 'Anema e core' e apre una pizzeria napoletana: "E' la mia passione da sempre"

Torna su
RavennaToday è in caricamento