Cronaca

Inseguimento all'auto rubata: carabinieri presi a calci e pugni dal malvivente

All’interno del vano porta oggetti della Mini Cooper, sono stati trovati una decina di grammi di marijuana

Era stata rubata circa un anno fa nel ravennate. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Molinella hanno intercettato nella prima serata di mercoledì una "Mini Cooper". Alla vista dei militari che si stavano avvicinando per un controllo, l’autista ha accelerato in direzione di Malalbergo e giunto in prossimità di via Scalone è sceso dall’auto e ha proseguito la fuga per i campi, insieme ad un complice che gli stava seduto accanto. Determinati alla cattura dei due fuggiaschi, gli uomini dell'Arma hanno proseguito l’inseguimento a piedi e sono riusciti a raggiungere l’autista all’interno di un canale artificiale in cui si era immerso per nascondersi.

Vistosi braccato, il malvivente, alto e robusto, non ha collaborato, anzi, ha reagito male picchiando i due militari con calci, pugni e gomitate. Fortunatamente, l’energumeno è stato bloccato e tranquillizzato. All’interno del vano porta oggetti della Mini Cooper, sono stati trovati una decina di grammi di marijuana. Il malvivente, 35enne albanese, senza fissa dimora, disoccupato, socialmente pericoloso e con un curriculum lunghissimo di precedenti di polizia, è stato arrestato per concorso in ricettazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Proseguono le ricerche del complice. I due Carabinieri sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari del 118 di Budrio per farsi medicare le ferite, giudicate guaribili in una decina di giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento all'auto rubata: carabinieri presi a calci e pugni dal malvivente

RavennaToday è in caricamento