Porto, prima riunione del 'nuovo' comitato: al lavoro per l'escavo del Candiano

Il Comitato ha inoltre approvato, così come previsto dalla Legge, la Relazione Annuale relativa all'attività svolta dall'Autorità Portuale nel corso del 2015

Si è ufficialmente insediato giovedì mattina, il nuovo Comitato Portuale di Ravenna, presieduto dal Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale di Ravenna, Contrammiraglio Giuseppe Meli. E' stato unanimemente approvato il Bilancio Consuntivo 2015, la concessione del servizio di pulizia degli specchi acquei, il progetto e le modalità di gara per l’affidamento del servizio di pulizia delle aree comuni ed il servizio di manutenzione delle aree verdi nel pubblico demanio marittimo del Porto.

Il Comitato ha inoltre approvato, così come previsto dalla Legge, la Relazione Annuale relativa all’attività svolta dall’Autorità Portuale nel corso del 2015 ed ha espresso il consueto parere in merito a provvedimenti riguardanti la gestione del demanio marittimo. Al centro dei lavori della riunione le comunicazioni di Meli, relative ai tanti progetti in itinere, che si vuole, a breve, portare a compimento.  “Ora l’Ente è concentrato a dare corso ad una fitta serie di interventi - ha affermato Meli - che vanno dalle manutenzioni ordinarie a quelle straordinarie, dentro cui sono compresi il completamento di tratti di strada e di banchine, il ripristino di alcune protezioni di sponda, la sistemazione di piazzali, la realizzazione di pontili di attracco per mezzi nautici, la riprofilatura del fondale al terminal crociere, tanto per citarne solo alcuni".

"Tutti questi progetti servono a garantire il funzionamento del Porto e - ha ribadito Meli - in questi mesi è proprio su questa attività che bisogna lavorare intensamente. In occasione delle prossime riunioni del Comitato questi interventi saranno oggetto di comunicazione o deliberazione e l’obiettivo è quello di concluderli tutti perché, insieme, costituiscono una parte imprescindibile dell’operatività, dell’efficienza e della competitività del nostro scalo".

Sul Progetto “Hub portuale di Ravenna - ha concluso Meli - si lavora senza soluzione di continuità. Abbiamo avuto e abbiamo incontri  con rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Proprio venerdì incontreremo anche Arpa Regionale per cercare di individuare la strada possibile da percorrere per garantire l’avvio delle operazioni di escavo dei fondali del Canale Candiano quanto prima. Intanto andiamo avanti, e siamo a buon punto, anche nella predisposizione del progetto per l’escavo in avamporto. L’intervento, paragonabile a quello di una manutenzione periodica, sarà affidato per la durata di almeno tre anni e consentirà di avere tempi molto ridotti perché una draga proceda alla rimozione degli insabbiamenti che si dovessero verificare in avamporto, evitando, dunque, che si arrivi alle necessarie, conseguenti, limitazioni alla navigazione che tanto danno arrecano all’attività del Porto.” 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In ultimo il Commissario Straordinario ha anche anticipato al Comitato che l’Autorità Portuale di Ravenna intende rientrare a far parte dell’Associazione dei Porti Italiani (Assoporti), visto che i problemi del Porto di Ravenna sono, in questo momento, i problemi di molti porti italiani, ed è importante avere un organismo che possa rappresentare tali problemi con maggiore forza, in forma collettiva. Il Comitato è attualmente composto da Sergio Ciardiello (direttore dell’ufficio delle Dogane di Ravenna, in rappresentanza del Ministero delle Finanze), Pietro Baratono (provveditore Interregionale per le Opere Pubbliche di Lombardia-Emilia Romagna, in rappresentanza del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), Gianni Bessi, consigliere regionale, in rappresentanza del presidente della Regione Emilia Romagna), Claudio Casadio (presidente della Provincia di Ravenna), Fabrizio Matteucci (sindaco), Natalino Gigante (presidente della Camera di Commercio di Ravenna), Luca Vitiello (rappresentante della categoria degli armatori), Giuseppe Poggiali (rappresentante della categoria degli industriali), Andrea Gentile (rappresentante della categoria degli imprenditori), Riccardo Martini (Rrappresentante della categoria degli spedizionieri), Manlio Cirilli (rappresentante della categoria degli agenti e raccomandatari marittimi), Danilo Morini (rappresentante dei lavoratori delle imprese che operano in Porto), Luca Grilli ,(rappresentante dei lavoratori delle imprese che operano in Porto) Gabriele Derosa (rappresentante dei lavoratori delle imprese che operano in Porto), Cinzia Valbonesi (Rappresentante dei lavoratori delle imprese che operano in Porto), Rino Missiroli (rappresentante dei lavoratori delle imprese che operano in Porto), Angela Stanghellini (rappresentante dei dipendenti dell’Autorità Portuale di Ravenna) e Domenico Miceli (Rappresentante delle imprese ferroviarie). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento