rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Lugo

Riunito a Lugo il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Si è trattato di un momento di confronto e ascolto reciproco orientato a condividere tematiche trasversali a tutti gli aspetti della sicurezza pubblica

Si è tenuta giovedì mattina nel Salone estense della Rocca di Lugo la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocata dal Prefetto di Ravenna Enrico Caterino, dedicata al territorio della Bassa Romagna. Alla riunione erano presenti i sindaci dei nove Comuni della Bassa Romagna, il Questore di Ravenna Maria Rita Stellino, i Comandanti dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché i rappresentanti della Polizia Provinciale, della Polizia del Comune di Ravenna e della Polizia Locale dell’Unione della Bassa Romagna. Si è trattato di un momento di confronto e ascolto reciproco orientato a condividere tematiche trasversali a tutti gli aspetti della sicurezza pubblica e atto a confermare e rafforzare la volontà di tutti i presenti di proseguire il proficuo rapporto di collaborazione e supporto reciproco nella gestione della sicurezza pubblica.

"Sappiamo che la sicurezza è responsabilità dello Stato, ma sappiamo anche che una collaborazione attiva a tutti i livelli della comunità è in grado di garantire migliori risultati, sia in termini di sicurezza reale, sia percepita - ha dichiarato Daniele Bassi, vicepresidente dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, con delega alla Sicurezza -. Queste riunioni sono un fondamentale momento di confronto sulle tematiche più sentite dal territorio, che dimostrano da un lato l'alta attenzione della prefettura e di tutte le forze dell'ordine ai problemi che si verificano e, da parte nostra, attraverso l'operato della Polizia locale e le scelte amministrative che ci competono, continueremo ad affrontare questo tema come prioritario. Ringraziamo il Prefetto e tutte le forze dell'ordine per la grande attenzione riservata al nostro territorio".

"Le sinergie sono fondamentali per garantire la tenuta di un sistema - ha rimarcato il Prefetto Enrico Caterino - La Bassa Romagna vanta una lunga tradizione di collaborazione con le forze dell'ordine, e la Prefettura è ovviamente attenta alle esigenze locali. Questi incontri periodici sono di fondamentale importanza per continuare a lavorare in maniera sinergica, nell'interesse delle nostre comunità". Evidenzia, inoltre, come “in questo contesto, parallelamente all’attività di presidio disimpegnata quotidianamente dalle Forze di Polizia, occorre la partecipazione delle collettività locali permeata dalla consapevolezza circa l’importanza della collaborazione proattiva in tema di prevenzione dei reati predatori affinché, con il loro comportamento, possano contribuire efficacemente all’azione di prevenzione e controllo del territorio".

Infatti, la prevenzione passa anche attraverso l’attivazione, da parte dei singoli cittadini, di sistemi di autoprotezione e antintrusione, i quali hanno già dimostrato in passato l’efficace funzione di deterrenza nei confronti di malintenzionati e, allo stesso tempo, possono rappresentare un valido ulteriore supporto all’attività di tutte le forze dell’ordine. A tale scopo è stato, per l’appunto, predisposto un vademecum, pubblicato sui siti istituzionali della Prefettura e dei Comuni, frutto della collaborazione tra il Comando provinciale dei Carabinieri di Ravenna e il Comando della Polizia locale di Ravenna, contenente notizie e suggerimenti comportamentali utili da adottare contro i furti in abitazione e per la protezione della casa e dei veicoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riunito a Lugo il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

RavennaToday è in caricamento