rotate-mobile
Cronaca

Riviera ravennate unita contro la violenza sulle donne: la campagna di Linea Rosa sulle spiagge

Si rinnova la collaborazione tra la Cooperativa Spiagge e l'associazione ravennate con una duplice azione contro la violenza di genere

Si rinnova anche quest’anno l’impegno della Cooperativa Spiagge Ravenna al fianco di Linea Rosa.  Una mobilitazione forte e decisa, che coinvolgerà tutti gli stabilimenti balneari della riviera ravennate, con l’obiettivo di lanciare un segnale chiaro contro la violenza su donne e minori.  Oltre 1.500 adesivi, con i riferimenti del Centro Antiviolenza, verranno attaccati dai titolari degli stabilimenti sulle porte interne delle toilette riservate alle donne affinché, se necessario, possano avere tutte le informazioni per chiedere aiuto nel pieno rispetto della loro privacy. “Si tratta di un bellissimo esempio di sensibilità e sostegno alle vittime di maltrattamenti”, ha commentato la presidente di Linea Rosa Alessandra Bagnara. “Chi subisce maltrattamenti - ha continuato - vive gli abusi come un’onta. Un senso di vergogna che talvolta inibisce perfino la denuncia. La nostra idea è dare alle donne un ulteriore strumento, intimo  e privato, per potersi rivolgere a noi e iniziare un percorso di uscita dalla violenza”.

“Come cooperativa bagnini la nostra mission è garantire divertimento e benessere a tutti i nostri clienti. Da anni però ci siamo impegnati a mettere a disposizione i nostri mezzi per promuovere il rispetto e la cultura della non violenza. Per questo siamo davvero contenti di prendere parte alla campagna di Linea Rosa. Un’azione semplice ma concreta, che sappiamo aver ottenuto risultati importanti in tanti altri Paesi e città in cui è stata intrapresa”, ha commentato il presidente della Cooperativa Spiagge Ravenna Maurizio Rustignoli.

Così l’assessora alle Politiche e Cultura di Genere Federica Moschini: “Il Comune di Ravenna, da sempre al fianco dell’associazione, ha patrocinato questa iniziativa consapevole di quanto sia importante per le donne conoscere tutte le vie di uscita, perché la violenza non deve essere una condizione permanente.  Chiunque è  legittimata ad uscirne e lo si può fare grazie al sostegno  del Centro Antiviolenza”. 

Se da una parte è indispensabile dare supporto concreto alle vittime, dall’altra è sempre più necessario attivarsi per sensibilizzare cittadini e cittadine alla causa. È questo il senso della Pink RAnning, una corsa non competitiva giunta alla sua terza edizione, che nel 2022 ha visto l’adesione di oltre 2.200 partecipanti.  “Quest’anno l’ambizione è raggiungere i 3.000 iscritti - ha aggiunto la presidente di Linea Rosa -. Un traguardo realizzabile anche grazie alla collaborazione degli stabilimenti balneari, che, oltre aver sponsorizzato in parte l’evento, per tutta la stagione si trasformeranno in punti di iscrizione della Pink RAnning 2023, in programma domenica 24 settembre con partenza dalla Darsena di Città (Autorità Portuale di via Antico Squero 31). Ringraziamo ancora una volta la Cooperativa Spiagge Ravenna e confidiamo nell’impegno collettivo che da sempre è l’unica soluzione ai problemi sociali”,  ha concluso Bagnara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riviera ravennate unita contro la violenza sulle donne: la campagna di Linea Rosa sulle spiagge

RavennaToday è in caricamento