menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Eravamo una famiglia, la tua assenza è impensabile": il dolore degli amici dello scialpinista scomparso

Le indagini intanto vanno avanti: domenica sono sfilati numerosi testimoni nella caserma del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Entreves, che indaga sul drammatico episodio

Una semplice foto di Roberto di profilo, con la sua amata divisa indossata durante il Palio del Niballo, perchè quando accadono certe cose trovare le parole è difficile. E' così che Borgo Durbecco ha voluto salutare Roberto Bucci, il 28enne faentino deceduto sabato mattina a Pila, in Valle D'Aosta, travolto da una valanga mentre si trovava insieme ad altre 23 persone (tra le quali anche l'imolese Carlo Dall'Osso, 52enne anche lui tragicamente scomparso): pubblicando sulla propria pagina Facebook una bellissima foto di Roberto, senza didascalie o parole superflue, mentre regge la chiarina che suonava insieme ai Musicanti di San Crispino.

Travolti e uccisi da una valanga: sei indagati per disastro e omicidio plurimo colposi

In tanti sui social hanno voluto ricordare l'amico Roberto, molto conosciuto a Faenza dove lavorava come trainer nella palestra Fit&Joy, che a seguito della scomparsa di Bucci ha sospeso tutti i corsi per le giornate di lunedì e martedì. Anche i soci della sezione faentina del Cai, Club alpino italiano di cui faceva parte il 28enne, hanno omaggiato il giovane con un messaggio di cordoglio: "Siamo vicini al dolore della famiglia per la scomparsa del socio Roberto Bucci", scrivono su Facebook i membri del club.

LA TRAGEDIA: slavina colpisce gruppo di scialpinisti, ci sono due vittime

IL SOPRAVVISSUTO: parla Matteo Reggiani, uno dei superstiti alla valanga

Il dolore degli amici è tanto, così come l'incredulità di fronte a una morte così assurda. "Non esistono parole per commentare la scomparsa di Roberto, un ragazzo pieno di grinta e con tanta voglia di scoprire nuovi orizzonti - lo ricorda Ivana - Voglio salutarti e ricordarti con un sorriso". E il sorriso di Roberto è uno di quelli davvero difficili da dimenticare: "Vita ingiusta, ho ancora il suo splendido sorriso in mente - aggiunge Laura - Ti ricorderemo tutti Robi, stento a crederci". Uno degli amici più vicini a Roberto, Simone Cavallari, ha pubblicato sul suo profilo Facebook una foto che rappresenta al meglio il concetto di amicizia: quattro ragazzi, gli amici di sempre, insieme sul divano con tanto di copertina. Tra questi c'è anche lui, Robi, e la foto è scattata proprio nella sua casa: quella casa, come ricorda Simone,che gli amici di Roberto hanno sempre definito 'casa nostra'. "Vogliamo scrivere qui affinché chiunque possa capire cosa fossi per noi: amico, fratello di avventure passate, presenti e future. Future, esatto, perché con te era tutto un “faremo”, tutto un programma, ma tutto sempre e rigorosamente insieme - scrive l'amico in un commovente ultimo saluto - Imbarazzanti le nostre foto, indicibili le nostre offese: ma soprattutto impensabile la tua assenza. Ci mancherai fratello. Perché alla fine è questo che eravamo, è questo che siamo, una famiglia, proprio come dicevi tu: "Gli amici sono la famiglia che ti scegli". Riposa in pace amico".

roberto-bucci-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Utenze

Chiedere la rettifica della bolletta, come e quando si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento