Cronaca

Carabinieri, si presenta il nuovo comandante provinciale De Cinti: "Un'accoglienza calorosa"

Classe 1968, si è arruolato nel 1987 frequentando la scuola sottoufficiali dei Carabinieri, per poi svolgere l'incarico di sottoufficiale in sott'ordine in una stazione carabinieri in provincia di Ancona

E' il colonnello Roberto De Cinti il nuovo comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Ravenna. Classe 1968, si è arruolato nel 1987 frequentando la scuola sottoufficiali dei Carabinieri, per poi svolgere l'incarico di sottoufficiale in sott'ordine in una stazione carabinieri in provincia di Ancona. Ha sostenuto il corso ordinario all'Accademia Militare di Modena, corso di Applicazione e di Perfezionamento nella Scuola Ufficiali dell'Arma dei Carabinieri (1991-1996). Il primo incarico è stato al Battaglione Allievi Carabinieri di Fossano, dove ha svolto sia l'incarico di comandante di plotone e comandante di Compagnia. Quindi ha diretto la Prima Compagnia Territoriale di Saint Vincent. Quindi dalle Alpi alla Sicilia, a dirigere il comando di Misilmeri (Palermo).

Prima di trasferirsi nel meridione è stato quattro mesi in Kosovo nel Reggimento Msu. Dopo l'esperienza palermitana ha diretto la Compagnia di Bologna Borgo Panigale (2004-2006).  Ha conseguito la Laurea in Scienza della Sicurezza Interna ed Esterna alla facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" (2003). E' stato in servizio al comando generale dell'Arma dei Carabinieri di Roma, dopodichè nel 2016 e inizio giugno 2017 ha frequentato un corso di alta formazione in una scuola interforze di polizia volto ad approndire le telematiche riguardanti il coordinamento tra le forze delle polizie e il raccordo con le amministrazioni e istituzioni chiamate a fornire un contribuito per la sicurezza ed ordine pubblico.

"Un'accoglienza calorosa"

"Sono arrivato da pochi giorni a Ravenna ed ho avuto modo di apprezzare la bellezza della provincia, operosa, attiva e ricca di cultura - è la premessa di De Cinti -. Il mio obiettivo è quello di profondere il massimo impegno per garantire continuità sino ad ora svolta dai Carabinieri del comando provinciale e dei reparti dipendenti. Si tratta di un impegno volto a confermare la vicinanza alle persone, alle loro esigenze e naturalmente infondere tranquillità". De Cinti ha sottolineato come l'auspicio sia "quello di completare questa missione con la collaborazione del cittadino, il cui apporto non è solo ricercato, ma è anche promosso dalle amministrazioni e da tutti i soggetti deputati al mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica".

"E' un impegno serio - ha proseguito - strettamente correlato a quelli che sono i compiti affidati a chi è chiamato a operare per la gente e nella società". Il nuovo comandante provinciale dell'Arma sottolinea di aver ricevuto "un'accoglienza calorosa. Questa è una comunità molto aperta, gioviale e sorridente. Rivolgo un saluto alle comunità del territorio, alle autorità (prefetto, vescovo, procuratore capo, al comandante provinciale della Guardia di Finanza e al questore, al quale ha rinnovato la sua vicinanza dopo la tragica scomparsa dei due agenti di polizia, ndr) e alle istituzioni che ho conosciuto e che conoscerò nel prossimo futuro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri, si presenta il nuovo comandante provinciale De Cinti: "Un'accoglienza calorosa"

RavennaToday è in caricamento