Cronaca

Rocca Brancaleone, stop al degrado: 5 milioni per tornare agli antichi splendori

Previsto un investimento complessivo tra i 2 e i 5 milioni di euro. De Pascale: "Vogliamo dare ai cittadini uno spazio polifunzionale con servizi d'eccellenza"

500mila euro all'anno per i prossimi tre anni da destinare alla riqualificazione della Rocca Brancaleone e della Cittadella: è questa la cifra che l'amministrazione comunale ha deciso di stanziare per il progetto di ristrutturazione già in programma da diversi anni. "Rischiamo di non avere più una Rocca da tutelare - ha commentato il sindaco De Pascale - Lo stato di conservazione dell'edificio è molto preoccupante, soprattutto per quanto riguarda la parte più vicina ai binari ferroviari, che necessita di lavori urgenti. Abbiamo deciso di stanziare 500mila euro all'anno da qui al 2019 e abbiamo anche inviato una lettera al ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini per chiedere un finanziamento governativo, a cui hanno già risposto positivamente, però per il momento non sappiamo di che importo si tratta".

L'intervento avrà un costo complessivo compreso tra i 2 e i 5 milioni di euro, a seconda del finanziamento del governo e a quelli di eventuali privati. "Se anche non dovessimo raccogliere più di 2 milioni, l'intervento comporterà la completa riqualificazione delle cinta muraria del parco e della Cittadella - continua De Pascale - Chiaramente con 5 milioni si potrebbero pensare a tanti ulteriori interventi migliorativi e si potrebbe predisporre la zona anche per renderla luogo di convention e di esposizioni". La zona della Rocca e della Cittadella rappresenta uno dei principali contenitori culturali della città. "Il nostro obiettivo - prosegue il sindaco - è quello di restituire ai cittadini (ma anche ai turisti) uno spazio polifunzionale, offrendo più servizi per rendere un'offerta di qualità, grazie all'apertura di bar e chioschi all'interno del parco, che oggi presenta molte zone non fruibili perchè pericolanti. La Cittadella ha una molteplicità di contenuti da rilanciare, come il cinema e i concerti che si organizzano al suo interno, vogliamo che l'offerta culturale sia sempre più ampia".

Recentemente il sindaco ha annunciato l'intenzione di trasportare il traffico delle merci su ferrovia al di fuori dalla stazione. "Non è possibile che i treni sfreccino a 30 metri davanti a un luogo storico così importante. Con questo intervento, inoltre, si amplierebbe l'area verde della stazione e sarebbe possibile realizzare un attraversamento che dalla stazione arrivi direttamente al parco".

"Questo investimento del comune è importantissimo perchè permette di risolvere, almeno parzialmente, una situazione di degrado che, se proseguisse così, comporterebbe una spesa molto più alta in futuro - ha commentato Giorgio Cozzolino, direttore Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio - Gli ultimi restauri della Rocca risalgono agli anni '70, e fino agli anni '90 era possibile visitare alcuni ambienti interni. La mia speranza è che si possa tornare a farlo per avvicinare i cittadini alla storia di questo luogo, restituendo ai ravennati un uso più ampio di quello attuale".

"Dopo l'estate inizieranno i lavori relativi al primo finanziamento, di 90mila euro, riguardanti la riqualificazione delle aree pedonali e del ponticello, lavori che si concluderanno entro fine anno - ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici Roberto Fagnani - Dopo qualche mese inizierà invece la seconda parte dell'intervento, con l'investimento di 410mila euro per la rimozione delle erbe e degli arbusti infestanti, il consolidamento dei paramenti murari che presentano lesioni o cedimenti e per la ricostruzione dei tratti di muratura crollati o labenti e il ripristino dei riempimenti".

Riguardo alla gestione del bar e del cinema, dopo la ristrutturazione ci sarà una nuova gestione che probabilmente non sarà più divisa ma unitaria. Per estendere l'utilizzo della zona anche ai mesi non estivi potrebbe essere realizzata una copertura per la Cittadella, ma solo se verranno raccolte risorse sufficienti e solo se farlo non riducesse la capienza e non andasse a intaccare la storicità della struttura. "Non è facile trovare risorse in questo periodo - ha concluso l'assessore allo sviluppo economico Massimo Cameliani - Quindi questo investimento rappresenta una forte intenzione politica dell'amministrazione, che considera importantissima questa zona della città".

giunta-rocca

Leggi anche -> Il degrado della Rocca Brancaleone (FOTO)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocca Brancaleone, stop al degrado: 5 milioni per tornare agli antichi splendori

RavennaToday è in caricamento