rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Pronta la Romagna Visit Card 2017: i tesori di Ravenna al centro di un circuito più ricco

Il pacchetto, che diventa una vera e propria destination card, è in grado di unire e valorizzare l’intero territorio romagnolo, in linea con le strategie di promozione della Regione.

Si fa ancora più lunga la stagione turistica per chi vuole visitare la Romagna, grazie alla Romagna Visit Card 2017. È infatti già in vendita da questi giorni anche a Ravenna la card turistica che mette a disposizione l’ingresso gratuito in 54 beni delle province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini e, da quest’anno, anche Ferrara, oltre a sconti ed agevolazioni in una sessantina di altri siti; il tutto al costo di 17 euro, garantendo un risparmio pari a 260 euro (rispetto all’acquisto dei corrispondenti biglietti a prezzo intero di tutti i siti culturali convenzionati).

L’offerta integrata a disposizione di visitatori e residenti spazia come sempre tra cultura, benessere, accoglienza, divertimento, altre agevolazioni ed omaggi, tutto in un unico strumento di estrema comodità, poiché esiste sia in formato digitale, da portare sempre con sé sul proprio smartphone, oppure nella tradizionale forma cartacea (acquistabile in oltre 70 punti vendita). Il pacchetto, che diventa una vera e propria destination card, è in grado di unire e valorizzare l’intero territorio romagnolo, in linea con le strategie di promozione della Regione.

“Il principale valore aggiunto della Romagna Visit Card - commentano gli assessori del Comune di Ravenna alla Cultura Elsa Signorino e al Turismo Giacomo Costantini - è proprio quello di riuscire a creare un circuito fra territori, in grado di offrire ai visitatori una proposta ampia nella quale le singole realtà traggono beneficio a livello promozionale le une dalle altre, nell’ottica di una valorizzazione diffusa e condivisa che è alla base della nuova Destinazione Romagna. Il nostro auspicio è che gli operatori turistici sappiano cogliere questa opportunità, promuovendo la Romagna Visit Card nei loro ospiti e clienti. Ci fa inoltre molto piacere che la nuova edizione della Card proponga un ventaglio ancora più ampio dei luoghi ai quali si può accedere direttamente attraverso di essa, che comprende quest’anno anche il nostro Museo d’Arte della Città”.

continua nella pagina successiva ====> I MUSEI VISITABILI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronta la Romagna Visit Card 2017: i tesori di Ravenna al centro di un circuito più ricco

RavennaToday è in caricamento