Cronaca

In spiaggia con il telefono rubato: due giovani denunciati per ricettazione

La Polizia di Ravenna ha denunciato in stato di libertà due 19enni, un italiano e un tunisino, per il reato di ricettazione

La Polizia di Ravenna ha denunciato in stato di libertà due 19enni, un italiano e un tunisino, per il reato di ricettazione. Il giorno di Ferragosto una volante è intervenuta in uno stabilimento balneare di Marina di Ravenna su richiesta telefonica di un anonimo, che aveva segnalato la presenza di alcuni giovani dai movimenti sospetti intenti a disturbare i bagnanti. Sul posto gli agenti hanno identificato tre giovani, di cui due italiani e un tunisino, che secondo gli agenti avrebbero reagito al controllo con nervosismo e e ostilità. Il ragazzo tunisino, alla richiesta di esibire i documenti, avrebbe accusato i poliziotti di volerlo identificare solo perché straniero; il giovane, inoltre, ha dichiarato di non potere esibire la carta di soggiorno perché smarrita, mentre il documento è stato ritrovato dai poliziotti all'interno del suo portafoglio. All’interno degli zaini dei due ragazzi denunciati sono stati rinvenuti cinque cellulari, sulla cui provenienza i giovani non hanno saputo rendere una spiegazione convincente. I due sono stati accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti, dai quali è risultato che uno dei telefoni era provento di furto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In spiaggia con il telefono rubato: due giovani denunciati per ricettazione

RavennaToday è in caricamento