Rubano un trolley fucsia e si siedono in attesa del treno successivo: presi due giovani

Tornava in riviera dopo aver passato una settimana di studio la giovane studentessa rimasta vittima, suo malgrado, di un furto avvenuto all’interno del treno regionale Bologna-Ravenna

Tornava in riviera dopo aver passato una settimana di studio la giovane studentessa rimasta vittima, suo malgrado, di un furto avvenuto all’interno del treno regionale Bologna-Ravenna. La giovane si è alzata pochi minuti per andare in bagno e, quando è tornata, non ha più trovato nel suo alloggiamento il vistoso trolley fucsia che aveva con sé. E così ha subito allertato il capotreno, che immediatamente ha chiamato il 112 dando così l’allarme ai Carabinieri.

Poco prima della telefonata ai militari, il capotreno aveva fatto scendere alla fermata di Solarolo una coppia di giovanissimi in quanto sprovvisti di biglietto: e proprio la coppia era stata notata dalla vittima del furto in quanto gironzolavano ‘senza una meta’ all’interno del vagone stesso, forse proprio in cerca di qualcosa da rubare.

Immediatamente si sono così attivati i Carabinieri di Solarolo, che si sono diretti in stazione ed hanno trovato seduti su una panchina i due giovani. Si tratta, nonostante l’età, di due vecchie conoscenze delle forze dell’ordine per reati inerenti al furto. Entrambi risiedono a Lido Adriano: un minorenne di 17 anni, italiano, e un rumeno di 20. Con loro un vistoso trolley fucsia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ di una nostra amica, che è rimasta sul treno” hanno detto i due, davvero poco credibili. Ma le telecamere di videosorveglianza e gli oggetti all’interno della valigia non hanno lasciato loro scampo. Il maggiorenne è stato arrestato e condannato per direttissima a 10 mesi di reclusione, pena sospesa, e 200 euro di multa. Solo una denuncia, invece, per il 17enne che è stato riaffidato ai genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento