Una corsa di 400 chilometri in Africa per aiutare i rinoceronti: la 'Run for Rhino' di Andrea

Il cervese sfiderà anche il bracconaggio e il contrabbando attraverso una raccolta fondi che, oltre a finanziare l’impresa, aiuterà l'organizzazione che si occupa di formare la forza dei Ranger

Una nuova grande avventura in Namibia per il Andrea Pelo di Giorgio. Ancora una volta il cervese parte per un'azione solidale che unisce alla sua passione per le grandi imprese sportive la voglia di contribuire alla sensibilizzazione alla salvaguardia dell’ambiente.

In questo caso l’attenzione è volta alla lotta al bracconaggio e al mercato illegale di animali, in particolare dei rinoceronti neri che in Namibia attualmente a fatica vedono una crescita di popolazione. I rinoceronti neri della Namibia sono una preda molto ambita per il valore del loro corno, che al mercato nero vale più di oro e platino. Il dato di crescita è possibile solo per l’importantissimo e costante lavoro di controllo dei ranger.

E così Andrea ha iniziato a organizzare la 'Run for Rhino 400 km': la corsa di Pelo si svolgerà in Namibia tra gennaio e febbraio 2020 con una percorrenza giornaliera di 50/60 km in un periodo in cui le temperature variano dai 40 ai 50 gradi. Una sfida che affascina l'atleta e per la quale si sta attualmente preparando. Pelo segnerà di corsa un percorso che simbolicamente sarà recinto protettivo nei confronti delle specie animali. Insieme a lui Davide Bomben, torinese, profondo conoscitore e guida esperta del continente africano, impegnato nella lotta al bracconaggio e salvaguardia dell’ambiente; un perfetto compagno di viaggio per l’atleta cervese.

Pelo, “fantasista sportivo” come ama definirsi, ancora una volta sfiderà se stesso sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista mentale. Sfiderà anche il bracconaggio e il contrabbando attraverso una raccolta fondi che oltre a finanziare l’impresa aiuterà Poaching Prevention Academy, l'organizzazione che si occupa di formare la forza dei Ranger, indispensabili per proteggere la natura africana dal fenomeno del bracconaggio e fornire consulenza a chiunque ne avesse la necessità per arginare questa piaga. Run For Rhino, infatti donerà l'intera quota (tolti i costi dell’impresa sportiva) raccolta attraverso le campagne solidali attive su Run For Rhino, Rete del Dono, Satispay e sponsorizzazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

pelo algeria 3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Il Coronavirus strappa alla vita Andrea Gambi, direttore di Romagna Acque

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

Torna su
RavennaToday è in caricamento