Russi ricorda i suoi martiri, trucidati dalle forze tedesche nel 1945

Il sindaco ha deposto questa mattina una corona a ricordo della tragedia avvenuta il 5 settembre di 61 anni fa.

La cerimonia

É stata deposta questa mattina, dal sindaco di Russi Sergio Retini, una corona al cippo di Via Martiri per la Libertà, in memoria dei russiani Giuseppe Patrigani, Menotti Casadio, Amedeo Grassi, Giuseppe Morelli e Artidoro Bulgarelli, che nella tragica notte del 5 settembre 1944 sacrificarono la loro vita, trucidati dalle forze tedesche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento