rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Salmonella negli ovetti Kinder: partono nuove indagini sul caso

Due bambini ravennati avevano accusato un malore dopo aver mangiato due ovetti di cioccolata Kinder. Il gip dispone nuove indagini

Un bambino e la sua sorellina si erano sentiti male dopo avere mangiato alcuni ovetti Kinder. La vicenda era avvenuta nello scorso aprile a Ravenna. Lunedì, a quasi un anno di distanza il gip Janos Barlotti dispone tuttavia nuove indagini per chiarire la possibile correlazione fra il malore dei due bambini e le merendini marca Ferrero. Lo riferiscono i quotidiani locali in edicola martedì.

Al bambino, portato all'ospedale di Ravenna, i medici avevano diagnosticato la salmonellosi. Anche la sorellina del piccolo, che aveva mangiato un ovetto della stessa confezione, aveva accusato gli stessi sintomi ma in forma più lieve. Il fratello era stato costretto ad alcuni giorni di ricovero dove la terapia a base di antibiotici aveva fatto il suo effetto e, nel frattempo, era scattato l'allarme coi Carabinieri del Nas che avevano provveduto a sequestrare l'ultimo ovetto della confezione per sottoporlo ad analisi. Analisi che, allora, non avevano riscontrato nessuna traccia di salmonella.

Il sospetto era nato dopo che nel nord Europa era stato trovato il ceppo di salmonella in un serbatoio dello stabilimento belga della Kinder, mentre nessuna traccia era stata trovata in quello italiano di Alba. Le uova di cioccolato Kinder Sorpresa erano state collegate a 63 casi di salmonella nel Regno Unito e diversi lotti erano stati ritirati in via precauzionale dall'azienda. La Food Standards Agency (Fsa), l'agenzia che si occupa della sicurezza alimentare nella nazione, aveva sconsigliato di mangiare le uova da 20 grammi in confezione singola e in pacchi da tre con data di scadenza tra l'11 luglio e il 7 ottobre 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salmonella negli ovetti Kinder: partono nuove indagini sul caso

RavennaToday è in caricamento