Salvata dall'ipotermia, dopo le cure la tartaruga Coco può tornare a nuotare in mare aperto

A Milano Marittima verrà rilasciata Coco, un esemplare di tartaruga marina della specie Caretta Caretta, spiaggiata sul tratto di spiaggia antistante il Bagno Coco Beach Lido di Savio a marzo e trovata in gravo stato di ipotermia

A Milano Marittima giovedì 9 agosto alle 10 verrà rilasciata Coco, un esemplare di tartaruga marina della specie Caretta Caretta, spiaggiata sul tratto di spiaggia antistante il Bagno Coco Beach Lido di Savio a marzo e trovata in gravo stato di ipotermia. Dopo le cure dello staff e dei volontari di Fondazione Cetacea Onlus, al centro di recupero cura e riabilitazione delle tartarughe marine di Riccione ora è in ottima salute e può tornare a nuotare in mare aperto.

Il rilascio di questo meraviglioso rettile marino, che avverrà presso la spiaggia libera di Milano Marittima, XIX traversa lato mare, rientra nelle azioni del progetto "Conoscere, Vivere, Proteggere L’Alto Adriatico", finanziato con il Bando Infeas 2017 – Agenzia Regionale Prevenzione Ambiente Energia della Regione Emilia-Romagna e presentato dal Polo Adriatico, il Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità nato dall’unione di istituzioni con esperienza decennale sulle tematiche di costa e mare: Comune di Cervia, Fondazione Centro Ricerche marine di Cesenatico, Fondazione Cetacea Onlus e Atlantide. L’evento è organizzato da Fondazione Cetacea in collaborazione con il Team Real Sailing di Milano Marittima Cervia e la Capitaneria di Porto di Cervia.

Il recupero e la cura delle tartarughe marine è stato possibile anche grazie al progetto Tartalife, cofinanziato dalla Commissione Europea attraverso il fondo Life+ Natura 2012 e coordinato dal Cnr-Ismar di Ancona. Gli eventi di rilascio, a rotazione ospitati da vari comuni costieri, sono arricchiti da un momento divulgativo sulla storia di Coco, le tartarughe marine, la loro biologia e i rischi che corrono nei nostri mari e accompagnati dalla distribuzione di materiale informativo sugli organismi marini dell’Alto Adriatico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

38739767_1894105540645588_3815604406955540480_n-2

LE NOTIZIE DI OGGI

Da 50 anni in vacanza a Casal Borsetti, lo sfogo di un turista: "Il lido sta scivolando nel degrado"
Nel video ripreso dal drone il fumo dell'incendio in cava che si propaga fino ai lidi
La marcia di Valentino: 400 chilometri fino ad Assisi per il figlio autistico
Salvata dall'ipotermia, dopo le cure la tartaruga Coco può tornare a nuotare in mare aperto
Ricercato trovato in zona Giardini Speyer aggredisce e minaccia gli agenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

  • La vacanza con la moglie si trasforma in tragedia: ancora un morto in spiaggia

Torna su
RavennaToday è in caricamento