Salvini arringa i suoi: "Se vinciamo in Emilia-Romagna scriviamo una pagina di storia che cambia il mondo"

Comizio serale in centro per il leader della Lega  Matteo Salvini, giunto a Ravenna per l'inaugurazione della nuova sede della segreteria provinciale del partito del Carroccio

Foto di Massimo Argnani

Comizio serale in centro per il leader della Lega  Matteo Salvini, giunto a Ravenna per l'inaugurazione della nuova sede della segreteria provinciale del partito del Carroccio, in via Gioacchino Rasponi 15. Serata fredda, che Salvini ha affrontato sul palco in maglioncino e senza giubbotto, arringando le persone giunte per sostenerlo e ascoltare il suo comizio durata 22 minuti. Con lui sul palco il deputato romagnolo ed ex sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone e la segretaria provinciale Samantha Gardin. Assente invece la candidata alla presidenza della Regione Emilia-Romagna Lucia Borgonzoni. Il "capitano" si è trattenuto sul posto per scattare centinaia di selfie e, infine, tagliare il nastro della sede. Il tutto mentre a un chilometro di distanza in Darsena, andava in scena l'annunciata manifestazione delle "sardine", spostata di un giorno per essere in contemporanea al comizio del leader della Lega.

Ha arringato Salvini: "Tutt'talia sta invidiando gli emiliano-romagnoli che almeno possono votare, mentre ci hanno tolto il diritto di voto a livello nazionale inventandosi un governo abusivo. Avete la possibilità di scrivere una pagina di storia in Emilia-Romagna che farà il giro del mondo. Infatti se cambia l'Emilia-Romagna dopo 50 anni, cambia l'Italia, cambia l'Europa e cambia il mondo. Il 26 gennaio ogni voto può essere quello che fa la differenza, chi non va a votare sarà complice del 'vecchio' e per 5 anni non si lamenti e taccia". 

Migliaia di 'sardine' in Darsena: "Ci muoviamo in blocco e siamo tanti"

Salvini è partito dall'argomento tasse, accusando il Governo di "alzarsi ogni giorno inventando una tassa, come quella sui porti che colpirebbe anche Ravenna". Quindi l'appello: "In Regione Emilia-Romagna c'è molto da cambiare, vogliamo una regione dove possono lavorare tutti, non solo gli amici degli amici, quelli che conoscono l'ufficio giusto. Vogliamo una sanità che riapra punti nascita e ambulatori chiusi per risparmiare sulla salute della gente, contributi alle imprese agricole da erogare in fretta e infrastrutture, che ora Stefano Bonaccini promette, cioè ciò che non ha fatto in 50 anni". 

Salvini ha un legame particolare con Ravenna, dato che Milano Marittima è ormai la sua meta per eccellenza per le vacanze al mare. A Ravenna è stata però anche aperta l'indagine sull'uso della moto d'acqua della Polizia per far fare un giro a suo figlio. "Non parliamo di moto d'acqua...." dice Salvini alzando le braccia e scherzando con la folla. E' il Partito Democratico  il suo principale obiettivo. A Forlì c'è stata recentemente la polemica nazionale innescata dalla decisione del sindaco di centro-destra Gian Luca Zattini di bloccare un progetto contro le discriminazione di gay e Lgbt in ossequio al "modello della famiglia tradizionale". E su quel tema affonda Salvini: "Al Pd dà fastidio la parola 'famiglia'. Non mi interessa con chi farete l'amore stasera, non voglio che lo Stato entri in un negozio con gli studi di settore, figuratevi se voglio che entri in camera da letto, ognuno in casa sua fa quello che vuole e con chi  vuole, ma difendo il diritto di chi non può esprimersi, e cioè dei bambini di venire al mondo con una mamma e un papà, non genitore 1 e genitore 2".

Un riferimento anche all'omicidio avvenuto a Bazzano, in provincia di Bologna, dove un custode nella mattinata ha sparato su un ladro alle 5 di mattina, uccidendolo. Così Salvini: "Se i ladri fossero andati a lavorare, invece di andare a rubare, ora starebbero tutti bene.."

Pochi i riferimenti alla manifestazione dei contestatori alla Darsena le "sardine": "Dicono che qui i sono fascisti. Non ci sono fascisti, ma italiani orgogliosi di essere italiani, che vogliono difendere la loro storia e il loro futuro". E a chi gli fa notare di stare sul palco senza giubbotto in una serata fredda e che ormai non ce la fa più, risponde il leader del Carroccio: "Mi scaldo mangiando pane, salame e due sardine".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

Torna su
RavennaToday è in caricamento