Cronaca Sant'Agata sul Santerno

Sant'Agata sul Santerno, un voto unanime contro la "Tampon tax"

L'impegno è quello di ridurre l’aliquota Iva sui prodotti igienici femminili essenziali. Il Consiglio comunale di Sant'Agata promuove anche la petizione online dell’associazione Onde Rosa

Nel corso della seduta del 29 marzo 2021, il Consiglio comunale di Sant'Agata sul Santerno ha votato all'unanimità un ordine del giorno contro la "Tampon tax".

La cosiddetta “Tampon tax” riguarda l'applicazione dell'Iva sui prodotti igienici femminili essenziali (assorbenti interni ed esterni, coppette mestruali e similari) e in diversi Paesi dell’Unione europea e del mondo si è aperta una discussione sull’entità e l’opportunità di questa imposta, che comporta l’aumento del costo finale al consumatore di questo bene definibile primario.

L'ordine del giorno approvato impegna il sindaco e la giunta a sostenere l’opportunità della riduzione dell’aliquota Iva sui prodotti igienici femminili essenziali dall'attuale 22% al 4%, fino anche alla totale esenzione.

Inoltre, il Consiglio comunale di Sant'Agata sul Santerno promuove la petizione online dell’associazione Onde Rosa dal titolo “Stop Tampon Tax, il ciclo non è un lusso!” e disponibile sulla piattaforma change.org al link www.change.org/p/stop-tampontax-il-ciclo-non-%C3%A8-un-lusso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Agata sul Santerno, un voto unanime contro la "Tampon tax"

RavennaToday è in caricamento