rotate-mobile
Cronaca Faenza

Quasi 100mila euro raccolti per realizzare i desideri di Sara: anche dei vip tra i donatori

I genitori della piccola, non potendo più fare nulla per contrastare la malattia diventata ormai troppo grave, hanno deciso di far trascorrere alla loro bambina il tempo che le rimane nel migliore dei modi, esaudendo ogni suo desiderio

È partita una vera e propria gara di solidarietà per realizzare la lista dei desideri di Sara Cantagalli, la bimba faentina di 5 anni alla quale tre anni fa è stato diagnosticato un raro tumore, un neuroblastoma al quarto stadio, e che di recente ha dovuto interrompere le cure. I genitori della piccola, non potendo più fare nulla per contrastare la malattia diventata ormai troppo grave, hanno deciso di far trascorrere alla loro bambina il tempo che le rimane nel migliore dei modi, esaudendo ogni suo desiderio e accompagnandola in tutti quei posti che vorrebbe vedere, prima che sia troppo tardi.

La raccolta fondi per la piccola ha avuto grande risonanza nazionale e anche internazionale, tanto che ad oggi solo su Gofundme sono già stati raccolti quasi 100mila euro, oltre alle tante persone che hanno manifestato interesse a esaudire alcuni dei desideri di Sara in maniera pratica - nei giorni scorsi, ad esempio, è stato realizzato il sogno della bimba di cavalcare un pony.

 

“Faremo passare tutto il tempo che Dio vorrà concederle, facendola divertire e portandola nei posti che desidera, perché questo è tutto ciò che umanamente noi possiamo fare”, ha scritto il padre Mattia. In migliaia si stanno mobilitando per aiutarla a esaudire tutti i suoi sogni di bambina, tra i sostenitori ci sarebbero anche vip come Elettra Lamborghini. Sulla piattaforma di raccolta fondi sono intanto arrivate 2.700 donazioni, accompagnate da messaggi di affetto. Si può contribuire al link https://www.gofundme.com/f/per-la-piccola-sara-malata-oncologica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi 100mila euro raccolti per realizzare i desideri di Sara: anche dei vip tra i donatori

RavennaToday è in caricamento