menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sassi sulle auto dal cavalcavia, il Comune: "E' il sottopasso che si sta sgretolando"

Ma la spiegazione del Comune non ha convinto proprio tutti: "Quello che mi è caduto/lanciato sul parabrezza era un sasso e non un calcinaccio...", replica convinta la vittima del primo incidente

Sono state due, da inizio agosto, le denunce di sassi lanciati dal cavalcavia della ferrovia di via Faentina a Russi: la prima proveniente da un uomo che era in auto con la famiglia, la seconda relativa a una donna di Russi. A seguito delle due segnalazioni circa il presunto lancio di sassi, il comando dei Carabinieri ha compiuto un'attività coordinata con il Comune.

"Il sottopassaggio presenta, nella zona delle strutture prefabbricate, alcune problematiche di sgretolamento che stanno determinando perdita di pezzi di calcinacci/intonaco - spiegano dall'amministrazione comunale - Pare che questa possa essere la causa più verosimile e probabile di quanto accaduto.  Abbiamo già provveduto ad allertare gli enti preposti alla sistemazione immediata. La struttura non è in pericolo, ma questa caduta di piccoli sassolini può essere pericolosa e provocare danni, pertanto abbiamo chiesto un intervento urgente a sistemazione.
Non possiamo tacere di ringraziare il comando dei Carabinieri di Russi per l’attività sempre preziosa e puntale, svolta per la tutela del territorio e di tutti i cittadini".

Ma la spiegazione del Comune non ha convinto proprio tutti: "Quello che mi è caduto/lanciato sul parabrezza era un sasso e non un calcinaccio...", replica la vittima del primo incidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il mito del Passatore: eroe cortese o spietato assassino?

social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento