rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Sbranato e ucciso da un bull terrier, pochi euro di risarcimento: "Continuo la mia battaglia per Toby"

La vicenda è stata risolta dal punto di vista assicurativo, ma lo sconforto del proprietario del maltese è grande: "Pagato come se fosse l'ammaccatura di uno sportello"

Un mese fa si era visto il suo cagnolino ucciso da un cane di grossa taglia, che aveva tirato fuori la testa da un buco di una recinzione privata, quindi aveva preso dentro il cagnolino, un maltese, per poi sbranarlo fino a farlo morire, il giorno dopo, nonostante le cure del veterinario. Il proprietario del cane è stato denunciato dai carabinieri per omessa custodia di animali.

Intanto la vicenda è stata risolta dal punto di vista assicurativo, ma lo sconforto del proprietario del maltese è grande: “Volevo informare che dopo un mese l'assicurazione del cane ha deciso di pagare a parte le spese veterinarie che ho supportato per poter salvare il cane prima che morisse e il valore del cane che è stato quantificato dal perito circa 600 euro”. Commenta amaro: “Insomma, un risarcimento paragonabile a una ammaccatura di uno sportello. Io avevo chiesto un milione di euro, scherzando naturalmente, per il valore affettivo che mi è venuto a mancare”. Il proprietario di Toby chiede che la sua storia diventi ad esempio per risolvere simili situazioni: “ Visto che di questo genere di aggressioni, da quello che ho saputo, ce ne sono state altre però non denunciate, vorrei se possibile portare avanti la mia storia come esempio per tutti. Glielo devo al mio Toby”.

Il tutto si è verificato una domenica mattina di febbraio, in una frazione sud di Ravenna. I carabinieri, raccolto anche il referto veterinario, che indica la morte del cane aggredito, il giorno dopo, a seguito delle lesioni riportate dall'attacco dell'altro cane, hanno  deferito il proprietario del cane aggressore per omessa custodia di animali. Il triste episodio si è verificato intorno alle 17. Un uomo stava passando a piedi in strada con il suo maltese, quando all'improvviso da un buco della recinzione di una casa privata è spuntata la testa di un bull terrier che ha afferrato il maltese e lo ha portato all'interno. Un attacco fulmineo, che purtroppo ha provocato ferite troppo gravi all'altro cane, che alla fine è morto.

Sul posto è giunta, chiamata dal proprietario del cane ucciso, una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Milano Marittima, che hanno verbalizzato l'accaduto, informato le autorità sanitarie-veterinarie e intimato al padrone del bull terrier di chiudere appena possibile la recinzione, così da ripristinare le condizioni di sicurezza. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbranato e ucciso da un bull terrier, pochi euro di risarcimento: "Continuo la mia battaglia per Toby"

RavennaToday è in caricamento