rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Sbronza a zigzag: rischia fino a 3.200 euro di multa

Una Mercedes a zigzag lungo via Spalazzi ha attirato l’attenzione di una pattuglia della Polizia Municipale in quel momento impegnata in controlli stradali nei pressi del Camping Reno

Una Mercedes a zigzag lungo via Spalazzi ha attirato l’attenzione di una pattuglia della Polizia Municipale in quel momento impegnata in controlli stradali nei pressi del Camping Reno. E’ accaduto nei giorni scorsi a Marina Romea. Quando gli agenti hanno fermato il veicolo, intorno alle 23.30, si sono resi conto che la conducente mostrava chiari sintomi di ebbrezza alcolica quali: alito vinoso, occhi lucidi, difficoltà nell’espressione verbale.

Per questo la donna, 40 anni, di origine russa, residente a Ravenna, è stata sottoposta al pretest, con esito positivo, poi alla prova etilometro, che ha evidenziato un tasso alcolemico ben oltre il limite stabilito dalla legge: quasi triplo. Inevitabile la denuncia per guida in stato di ebbrezza (ammenda da 800 a 3.200 euro), ritiro della patente ai fini della sospensione e contestuale decurtazione di 10 punti. L’autovettura, non di proprietà della signora, è stata affidata a una conoscente, nel frattempo sopraggiunta.

Non è questo l’unico comportamento sconsiderato alla guida individuato dalla Polizia Municipale nei giorni scorsi. L’attività di prevenzione e repressione delle violazioni al codice della strada svolta dalle pattuglie sul territorio, finalizzata a salvaguardare la sicurezza della circolazione stradale, ha portato nel week-end al ritiro di altre tre patenti: due per guida in stato di ebbrezza, l’altra per un sorpasso non consentito.

E’ di sabato pomeriggio l’episodio che ha visto protagonista un 47enne, residente a Ravenna, il quale, in località Punta Marina, con una repentina quanto azzardata mossa, ha proseguito la marcia, in via Della Fontana, superando un veicolo fermo al passaggio pedonale.
Fortunatamente, a parte un grosso spavento, nessuna conseguenza per il pedone, che ha comunque rischiato di essere investito. Non si può dire altrettanto per il trasgressore: l’uomo, infatti, non notava che a bordo dell’auto, priva di insegne, ferma all’attraversamento pedonale, c’era personale in divisa dell’ufficio edilizia della Municipale, di ritorno da un controllo presso un cantiere della zona.

Gli agenti lo hanno bloccato poco dopo e, una volta espletate le procedure di identificazione, provvedevano alla contestazione dei relativi verbali. Per l’automobilista in questione, oltre alle sanzioni amministrative previste, è scattato l’immediato ritiro della patente, ai fini della sospensione da uno a tre mesi, e la decurtazione di 18 punti in totale (10 + 8). Le ultime modifiche apportate al codice della strada, nell’ottica di una maggior tutela degli utenti della strada più deboli, hanno previsto l’obbligo, da parte del conducente di dare la precedenza, rallentando o all’occorrenza fermandosi, sia ai pedoni che stanno attraversando sulle strisce sia a coloro che si accingono a farlo.

Altri due automobilisti, fermati intorno alla mezzanotte di sabato, per i quali si è proceduto al ritiro della patente con relativa decurtazione di punti, guidavano sotto effetto di sostanze alcoliche. Le violazioni sono state accertate in via Maggiore e via Trieste, nei pressi del cinema Astoria , nei confronti di due uomini di 61 e 23 anni, entrambi ravennati. Il primo è risultato positivo all’etilometro con un valore compreso tra 0,50 e 0.80 g/l, per cui a suo carico scattava una sanzione amministrativa.

Il giovane, invece, dovrà rispondere penalmente dell’illecito commesso, dato che il tasso alcolemico rilevato era oltre il doppio del consentito. Altri controlli svolti sul territorio hanno permesso di rintracciare, in via Lagosta, un veicolo oggetto di furto, immediatamente restituito al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbronza a zigzag: rischia fino a 3.200 euro di multa

RavennaToday è in caricamento