menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari in taxi e si nasconde da un amico: arrestati entrambi

Il 25enne, infatti, aveva ospitato l'amico, ma ha negato tutto davanti ai Carabinieri e ha anche nascosto anche il cellulare dell’evaso

Nei giorni scorsi i Carabinieri di Faenza sono stati avvisati di un’evasione di un 25enne marocchino dagli arresti domiciliari nel comune di Riolo Terme. I militari, quindi, si sono subito messi sulle sue tracce iniziando a setacciare la stazione degli autobus e altri luoghi che potevano essere potenzialmente frequentati dall’evaso, del quale però non hanno trovato nessuna traccia.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile sono venuti poi a sapere che l’evaso aveva preso un taxi per giungere in centro a Faenza. Dopo averlo cercato, l'intuizione: i militari si recano da un albanese 25enne residente in centro a Faenza sottoposto ai domiciliari. Giunti a casa dell’albanese, con la scusa di un normale controllo, hanno chiesto se avesse notizie del marocchino. Il 25enne, infatti, aveva ospitato l'amico, ma ha negato tutto davanti ai Carabinieri e ha anche nascosto anche il cellulare dell’evaso. I militari dell’Arma si sono però insospettiti e, alla fine, hanno scovato il marocchino. Per entrambi è scattato l’arresto, uno con l'accusa di evasione e l’altro per favoreggiamento personale.

Il pm di turno, Silvia Ziniti, li ha fatti collocare agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo e dell’udienza di convalida, arresti entrambi poi convalidati. Il marocchino è stato collocato in carcere e l’albanese ricollocato ai domiciliari e, per entrambi, sono stati chiesti i termini a difesa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento