menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero di due giorni dei benzinai: ecco dove sarà garantito il servizio

La protesta, indetta dai sindacati Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, interesserà gli impianti stradali e autostradali di distribuzione carburanti

Due giorni "a secco". I benzinai italiani incrociano le braccia e proclamano un’agitazione nazionale dalle 6 di mercoledì 6 novembre alle 6 di venerdì 8 novembre. La protesta, indetta dai sindacati Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, interesserà gli impianti stradali e autostradali di distribuzione carburanti.

“La protesta – viene spiegato - è rivolta innanzitutto nei confronti del Governo che sta gravando, con adempimenti inutili e cervellotici, un'intera categoria con provvedimenti che vanno dalla fatturazione elettronica ai Registratori di cassa Telematici (anche per fatturati di 2 mila l'anno); dalla rimodulazione dell'Indice Sintetico di Affidabilità fiscale (ISA) irraggiungibile per i gestori all'introduzione di Documenti di Trasporto (Das) e modalità di Registrazione giornaliera in formato elettronico; dall'invio dei corrispettivi giornalieri in formato elettronico fino al gravame fiscale e contributivo per i Gestori che non ricevono, in tempo, da Fornitori e Agenzia delle Entrate i documenti necessari per la loro contabilità".

La Regione Emilia-Romagna ha diffuso la lista dei distributori di carburante aperti sulle autostrade in occasione dello sciopero: nel ravennate sarà in funzione sull'autostrada A14 la stazione di Santerno ovest, a Solarolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento