menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero nella sanità: il personale Ausl incrocia le braccia

Per la stessa giornata è stato anche proclamato lo stato di agitazione da parte di Cobas Sanità, Università e Ricerca – Settori Lavoro Pubblico e Lavoro Privato che opera nella Sanità e nell’assistenza

Oltre a quello già annunciato relativo al trasporto pubblico, è stato indetto sempre per venerdì 8 marzo uno sciopero nazionale di 24 ore del personale appartenente a tutti i settori pubblici, privati e cooperativi di Ausl Romagna. Lo sciopero è stato organizzato da Slai Cobas per il sindacato di classe, Usi Unione Sindacale Italiana, Usi-Ait, Cobas Confederazione dei Comitati di Base, Usb Unione Sindacale di Base Pubblico e Privato, Sgb Sindacato Generale di Base, Cub Confederazione Unitaria di Base. Per la stessa giornata è stato anche proclamato lo stato di agitazione da parte di Cobas Sanità, Università e Ricerca – Settori Lavoro Pubblico e Lavoro Privato che opera nella Sanità e nell’assistenza, afferente al Sistema sanitario nazionale.

Nella giornata dello sciopero saranno assicurati i servizi pubblici essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento