Cronaca Viale Europa

Assolto dopo lo scippo mortale all'anziana: minaccia di buttarsi dal balcone

E' stato assolto solo pochi giorni fa dall'accusa di omicidio preterintenzionale nel processo sul caso di Alma Matulli: martedì il 25enne tunisino è tornato al centro delle cronache

E' stato assolto solo pochi giorni fa, giovedì, dall'accusa di omicidio preterintenzionale nel processo sul caso di Alma Matulli, la 78enne di Lugo che a settembre 2017 venne scippata e morì mentre passeggiava insieme alla badante, aggredita alle spalle da un uomo che le strappò con violenza la catenina che indossava al collo spintonandola a terra.

Martedì il 25enne tunisino è tornato al centro delle cronache, quando attorno alle 9 la Polizia di Lugo si è presentata nel suo appartamento di viale Europa, a pochi metri da dove è avvenuto lo scippo. I poliziotti hanno suonato alla porta dell'abitazione in cui Hatem Yaakoubi risiede con la compagna dicendo che avrebbero dovuto notificare un atto: quando ha capito che gli agenti erano lì per accompagnarlo alla frontiera per l'espulsione dal territorio nazionale, il tunisino si è barricato in casa e si è diretto sul balcone della casa al secondo piano, minacciando i poliziotti di gettarsi nel vuoto. L'uomo è rimasto così in bilico tenendo in scacco la Polizia - ma anche il personale del 118, giunto sul posto per precauzione, e i Vigili del fuoco, che nel frattempo hanno staccato la fornitura di gas in modo da prevenire eventuali gesti estremi da parte del 25enne - fino alle 14, quando dopo ore di trattative si è arreso e ha aperto la porta ai poliziotti. L'uomo è stato accompagnato in Commissariato a Lugo, dove gli verranno notificati gli atti.

Morta dopo lo scippo, lo sfogo della figlia: "Non ci sono tutele, sono combattuta se arrendermi"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto dopo lo scippo mortale all'anziana: minaccia di buttarsi dal balcone

RavennaToday è in caricamento