Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Scomparso Chuck Close, l'associazione Dis-Ordine: "Ravenna poteva cogliere di più dalla sua presenza"

Nel 2019 il Mar ospitò una mostra personale dell’artista che comprendeva gli ultimi lavori realizzati in mosaico e, in segno di benvenuto, l'associazione gli consegnò la tessera onoraria

L’associazione Dis-Ordine si unisce all’unanime cordoglio del mondo dell’arte per la scomparsa dell’artista statunitense di fama internazionale Chuck Close. Nel 2019, nell’ambito della Biennale del Mosaico Contemporaneo, il Mar ospitò una mostra personale dell’artista che comprendeva gli ultimi lavori realizzati in mosaico e, in segno di benvenuto, l'associazione gli consegnò la tessera onoraria.

"Ravenna poteva cogliere di più dalla sua presenza in città, un contatto più integrato con gli artisti e mosaicisti ravennati, una collaborazione, una lezione del caposcuola della pittura fotorealista, un dialogo tra linguaggi musivi diversi con uno dei più grandi artisti del nostro tempo - commentano da Dis-Ordine - Un uomo che, nonostante le forti difficoltà incontrate, ha permesso all’arte di riempire la sua vita e le nostre di visioni e trasformazioni. Si è trattato purtroppo dell’ennesima occasione mancata per la città di trattenere un segno qualificato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparso Chuck Close, l'associazione Dis-Ordine: "Ravenna poteva cogliere di più dalla sua presenza"

RavennaToday è in caricamento