Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Scoperti lavoratori in 'nero' nel settore turismo: multe per 28mila euro

Tutti i lavoratori erano stati adibiti ad attività di promoter turistici e servizi similari

Immagine di repertorio

Ancora 'nero' nel settore del turismo e dell'animazione estiva, dopo l'operazione della Guardia di Finanza che ha portato a galla 33 lavoratori impiegati senza contratto di lavoro. Nell’ambito di un'operazione di contrasto al lavoro irregolare e allo sfruttamento del lavoro minorile, il personale in forza all’Ispettorato del Lavoro di Ravenna ha intercettato otto lavoratori completamente in nero.

Dagli accertamenti che hanno interessato alcune strutture turistiche e di animazione della riviera, gli ispettori hanno scoperto che l’occupazione irregolare interessava anche tre lavoratori adolescenti, di età compresa tra i 16 e i 18 anni. Tutti i lavoratori erano stati adibiti ad attività di promoter turistici e servizi similari. Nel corso delle ispezioni si è potuto constatare che questi lavoratori avevano prestato attività lavorative in assenza di ogni contratto di lavoro previsto dalla Legge, anche per periodi che andavano da uno a due mesi.

L'occupazione irregolare dei lavoratori minori ha determinato anche la violazione della Sorveglianza Sanitaria, in quanto i lavoratori adolescenti non erano stati sottoposti a visita medica pre-assuntiva. Sono state comminate sanzioni pari a 28mila euro ed è stata accertata un'evasione contributiva pari a circa 13mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti lavoratori in 'nero' nel settore turismo: multe per 28mila euro

RavennaToday è in caricamento