Scuola, nominati 25 nuovi dirigenti scolastici: nel ravennate in tutto sono 44

Le sedi scolastiche sono state individuate scorrendo la graduatoria e valutando l’esperienza nell’attività di insegnamento

E’ stato pubblicato il Decreto con cui il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna ha individuato le istituzioni scolastiche cui sono stati destinati 25 nuovi dirigenti scolastici a partire del prossimo anno scolastico 2020/21. Si tratta dei candidati del concorso per dirigenti scolastici assegnati all’Emilia-Romagna. Le sedi scolastiche sono state individuate scorrendo la graduatoria e valutando l’esperienza nell’attività di insegnamento, in relazione alle caratteristiche e agli obiettivi delle istituzioni scolastiche. Gli incarichi conferiti avranno, secondo norma, durata triennale.

Saranno dunque 490 i dirigenti scolastici alla guida delle 534 scuole dell'Emilia-Romagna nell'anno scolastico 2020/2021. I 490 dirigenti saranno 323 nel primo ciclo (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) e 167 sul secondo ciclo (secondaria di secondo grado). I neo dirigenti provengono in 20 dall'Emilia-Romagna e i rimanenti 5 da altre regioni. Hanno un'età media di circa 50 anni. Sono stati assegnati in 19 al primo ciclo e 6 al secondo ciclo. Il numero di scuole che saranno assegnate a dirigenti scolastici in reggenza nel prossimo anno scolastico saranno 44, come per il 2019/2020. Delle 44 scuole a reggenza, 20 lo saranno in ragione di dirigenti scolastici in particolari posizioni di stato (presso scuole italiane all’estero, presso Università, ecc.), 13 perché trattasi di scuole sottodimensionate (e da normativa possono essere dirette solo in reggenza), 9 accantonate per candidati inseriti con riserva nella graduatoria del concorso/contenziosi pendenti, 2 per rinunce sopravvenute. In provincia di Ravenna, i dirigenti scolastici in servizio nel prossimo anno scolastico 2020/2021 saranno 42 (più 2 reggenze).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì a Bologna, presso la Direzione Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale, i dirigenti scolastici di nuova nomina sono stati convocati per la sottoscrizione dei contratti individuali di lavoro correlati all’assunzione in ruolo ed al conferimento del primo incarico. “Dopo l’ingente immissione in ruolo per il 2019/2020, che ha risolto una scopertura d’organico molto significativa, con l’anno scolastico 2020/2021, si procede a un ordinato e fisiologico ricambio dei dirigenti scolastici - dichiara il direttore generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, Stefano Versari - E’ di fondamentale importanza, per un sistema complesso come quello scolastico e a maggior ragione in questo periodo, aver potuto fare fronte ai pensionamento con nuove nomine, in modo che le scuole possano affrontare l’avvio dell’anno scolastico con il dirigente scolastico in servizio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato nei boschi dopo tre giorni insieme al suo fedele cane: "Nelle ore più fredde ci scaldavamo vicini"

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Violento tamponamento tra due camion in autostrada: traffico in tilt

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La giovane che sfida la crisi per realizzare il suo sogno: aprire un forno-cioccolateria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento