Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Cavour

"Il più grande pasticcere", il sogno continua: Sebastiano vola in semifinale

Il 27enne calabrese, ma faentino d'azione, è tra i semifinalisti de “Il più grande pasticciere”, il reality show in onda il martedì sera su Rai 2.

La pasticceria si fa con amore e passione. Lo ribadisce sempre Luigi Biasetto, tra i più grandi esperti mondiali del settore. E sugli occhi di Sebastiano Caridi, pastry chef alla pasticceria Fiorentini di Faenza in corso Mazzini, la dedizione che ci mette nella preparazione delle sue creazioni la si legge negli occhi. Il 27enne calabrese, ma faentino d'azione, è tra i semifinalisti de “Il più grande pasticcere”, il reality show in onda il martedì sera su Rai 2. 

Caridi, al termine di una puntata ad alta tensione, ha superato l'ennesimo esame davanti allo sguardo attento dei giudici Biasetto, Leonardo Di Carlo, Roberto Rinaldini e Iginio Massari. La prova tecnica consisteva nella preparazione di un perfetto zuccotto di alta pasticceria, attenendosi alla tipica forma semisferica che impone la tradizione. Caridi ha chiamato la sua opera “Amore”, dedicandola a sua moglie, al figlio che deve nascere e al proprio lavoro. “Non vorrei esser troppo sdolcinato”, ha affermato il concorrente con non poca emozione.

Il zuccotto di Sebastiano, fatto con un fondo di frolla con bacio di dama alle mandorle, gelato al cioccolato fondente al 72% e semifreddo al mango, un pan di spagna con arancia, vaniglia e limone ed un gelato al cassis, racchiuso da un parfait al mascarpone, ha superato l'esame dei giudici: “Interessante, è più bello dentro che fuori”, ha commentato Di Carlo all'assaggio, evidenziando tuttavia come i gusti andavano uniformati. “Esteticamente è molto luminoso – ha osservato Biasetto -. E' un po' dolce all'esterno, in tre ore potevi fare meglio. Non essere insicuro di te, non abbassare le braccia”. 

Per la prova esterna i concorrenti sono stati impegnati nella realizzazione di un abbondante e prelibato buffet per la colazione che possa accontentare i vari gusti di tutti gli ospiti di una crociera, sotto lo sguardo attento del Maestro Massari. Caridi ha fatto coppia con Lorenzo Puca, sfidando Mario Peqini e Debora Vena. Nell'occasione è stato proposto anche un marchio di fabbrica della Pasticceria Fiorentini, ovvero la pacioccona, che ha incassato i complimenti di Massari. 

Il gioco di squadra e l'affiatamento ha premiato i primi, conquistando sia i turisti che il giudice. Peqini e Vena hanno poi eliminato nella sfida decisiva la giapponese Kanako Murakami e il siciliano Giovanni Cappello, conquistando così l'accesso della semifinale. I dolci presentati da Caridi al reality show ora sono un must della Pasticceria Fiorentini. Sui banconi sono finite anche la Torta Benessere, la sbrisolona, i babà con crema al limone e rum ai profumi di arancia limone e cannella e la torta profiterol. Martedì prossimo, alle 21.15 su Rai Due, la penultima puntata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il più grande pasticcere", il sogno continua: Sebastiano vola in semifinale

RavennaToday è in caricamento