menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta dalla pagina Facebook della Pasticceria Fiorentini

Foto tratta dalla pagina Facebook della Pasticceria Fiorentini

Sebastiano Caridi trionfa in finale: è lui "Il più grande pasticcere"

La prima prova consisteva nel preparare una torta nuziale: il più bravo è stato Puca, che si è guadagnato così l'accesso alla sfida finale. Caridi e Vena invece sono stati impegnati invece in una doppia sfida.

Sebastiano Caridi, pastry chef alla pasticceria Fiorentini di Faenza in corso Mazzini, è il vincitore della seconda edizione de “Il più grande pasticcere”. Una finale serratissima, che ha visto il 27enne calabrese, ma faentino d'azione, superare prima Debora Vena e quindi Lorenzo Puca. La prima prova consisteva nel preparare una torta nuziale: il più bravo è stato Puca, che si è guadagnato così l'accesso alla sfida finale. Caridi e Vena invece sono stati impegnati invece in una doppia sfida.

La prima, in esterna, consisteva nel preparare una torta di compleanno al maresciallo Cecchini, alias  Nino Frassica, sul set di “Don Matteo”. Il maestro Iginio Massari ha giudicato positivamente la torta di Caridi, evidenziando tuttavia una serie di errori. Conclusa l'esterna Caridi e Vena si sono cimentati nell'elaborazione di un panettone, che ha visto il faentino prevalere sulla rivale. La sfida finale prevedeva la creazione di un dolce che rappresentasse la loro concezione di pasticceria.

I giudici Luigi Biasetto, Leonardo Di Carlo e Roberto Rinaldini hanno valutato le due creazione a “occhi chiusi”, senza sapere chi fosse il creatore. La Rivelazione di Caridi, un biscuit al pistacchio e cremoso all'arancio con decorazione in cioccolato, ha permesso al faentino di vincere la seconda edizione del programma di Rai Due. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento