Sedici ragazzi bielorussi sconfiggono il tumore e vengono in gita a Ravenna

Sono sedici i ragazzi bielorussi che stanno partecipando al progetto per bambini oncologici in via di remissione “Ivan la farfalla 2017”, promosso dall’associazione Ravenna - Belarus

Sono sedici i ragazzi bielorussi, d’età compresa tra gli 8 e i 14 anni, che stanno partecipando al progetto per bambini oncologici in via di remissione “Ivan la farfalla 2017”, promosso dall’associazione Ravenna - Belarus, in soggiorno a Ravenna dall’1 giugno al 2 luglio per un periodo di convalescenza che ne favorisca il recupero psicofisico. Martedì mattina l’assessore al volontariato Gianandrea Baroncini li ha incontrati in municipio insieme alla presidente dell’associazione Ravenna - Belarus Giuseppina Torricelli.

“Ringraziamo di cuore – ha dichiarato l’assessore Baroncini - l’associazione Ravenna-Belarus per l’impegno profuso in questi anni per migliorare le condizioni di vita di questi ragazzi; ci fa tantissimo piacere incontrarli e ci auguriamo davvero che la loro permanenza a Ravenna sia non solo un piacevole soggiorno ma soprattutto un’opportunità di convalescenza e risanamento utile a migliorare le condizioni di salute, ritrovare il sorriso e il desiderio di progetti di vita da realizzare”. La presidente Giuseppina Torricelli, dal canto suo, ha ringraziato l’amministrazione per l’opportunità offerta di far conoscere e supportare il progetto, rappresentando l’importanza della sensibilità e dell’interesse manifestati dall’assessorato verso il progetto stesso e, in generale, verso ogni forma di solidarietà e vicinanza”.

Il progetto, giunto all’ottavo anno, è promosso dall’associazione Ravenna-Belarus in collaborazione con l’Istituto oncologico romagnolo, l’ospedale onco-ematologico infantile di Minsk “Borovlyani” e la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. I ragazzi e le ragazze, provenienti dalla regione Brestkaia, accompagnati da uno staff di quattro adulti composto da un insegnante, un interprete, un medico e un infermiere, sono ospiti del camping “Villaggio del sole” di Marina Romea. Il progetto prevede tutta una serie di attività ricreative e ludico-sportive modellate sulla fascia d’età e sulle condizioni fisiche tra cui laboratori creativi, di educazione all’ascolto e di alfabetizzazione socio-affettiva, l’utilizzo di tutte le strutture presenti nella sede di accoglienza e il contatto con l’ambiente naturale di Ravenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento