Seggiolini auto per bambini, la Polizia locale spiega le regole da rispettare

Questi dispositivi sono obbligatori dalla nascita fino al raggiungimento di un metro e mezzo di altezza del trasportato

I Comandi di Polizia locale del territorio della provincia di Ravenna nella giornata di lunedì svolgeranno un servizio straordinario di controllo del rispetto, sull’intero territorio provinciale, delle disposizioni in materia di sistemi di ritenuta per bambini (i seggiolini auto). Trattandosi di un illecito amministrativo che mette in pericolo la sicurezza delle persone - precisano i comandanti delle Polizie locali - l’obiettivo è anche quello di esercitare una forte azione di prevenzione del fenomeno infortunistico. I  dispositivi da utilizzare sono di due tipi: seggiolini e adattatori e si differenziano a seconda del peso del minore da trasportare. Questi dispositivi sono obbligatori dalla nascita fino al raggiungimento di un metro e mezzo di altezza del trasportato.

I seggiolini per bambini sono classificati in 5 gruppi di “massa”:

gruppo 0 per bambini di peso inferiore a 10 kg;
gruppo 0+ per bambini di peso inferiore a 13 kg;
gruppo 1 per bambini di peso compreso fra 9 e 18 kg;
gruppo 2 per bambini di peso compreso fra 15 e 25 kg;
gruppo3 per bambini di peso compreso tra 22 e 36 kg.

Le regole da rispettare

Questi sistemi di ritenuta possono essere suddivisi in due classi: classe integrale: dispositivi che possono essere ancorati mediante una propria combinazione di cinghie e fibbie; classe non integrale: dispositivi costituiti da un sistema di ritenuta parziale che usato in combinazione con una normale cintura di sicurezza forma un sistema di ritenuta completo.

Se poi si trasportano bambini di età inferiore a 4 anni, questi devono essere assicurati con seggiolini dotati di apposito dispositivo anti abbandono volto, appunto, a prevenire l’abbandono/dimenticanza dei bambini sul veicolo. Se si trasporta il bambino nel sedile anteriore a lato del conducente occorre disattivare il dispositivo “airbag” perché l’attivazione dello stesso, in caso di urto, avrebbe conseguenze gravi o letali per il piccolo trasportato. Comunque il posto più sicuro risulta essere il sedile posteriore al centro, che protegge da eventuali urti laterali.

Prima di avviare la marcia, bisogna accertarsi che lo schienale del seggiolino sia ben appoggiato al sedile della vettura e che le cinture presenti sul dispositivo siano sempre allacciate, anche per brevissimi tragitti. Non si faccia l’errore di pensare che in caso di frenata si riesca a trattenere o bloccare il bambino con un braccio: abbiamo parlato di peso del bambino, ma sappiamo veramente quanto pesa nostro figlio in macchina se sottoposto a sollecitazioni improvvise? Basta moltiplicare il peso del bambino per la velocità della macchina e dividere per due: a 50 km orari, quindi, un bambino di 10 kg pesa 250 kg! Pensate davvero di poterlo trattenere? E’ assolutamente meglio “abbracciarlo” con la cintura così potrà avere il nostro sicuro abbraccio una volta scesi dall’auto!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • La lotta contro il covid di Fausto Gresini: nuovo peggioramento delle condizioni, "Ha febbre alta"

Torna su
RavennaToday è in caricamento